Kind Of Bill – Moroni/Gomez/La Barbera, Piacenza 2017

429
Kind Of Bill a Piacenza, luglio 2017 - foto Angelo Bardini

L’enorme interesse suscitato (anche fuori del ristretto mercato jazzistico) dalle ristampe degli inediti del trio di Bill Evans con Eddie Gomez e Jack DeJohnette (usciti dopo un lungo oblio per la Resonance lo scorso anno con “Some Other Time” e quest’anno con “Another Time”) ha riacceso i riflettori su una delle figure più straordinarie del jazz e sulla sua formazione preferita, quel trio jazz che Evans seppe traghettare dalla precedente  dimensione tipicamente ritmica a quella della libertà espressiva donata dal fantasioso e poetico interplay degli strumenti, finalmente paritetici tra di loro.

Questo interesse ha favorito lo sbocciare di progetti musicali ispirati a Bill Evans e questo architettato da Dado Moroni si avvale della collaborazione di due tra i più assidui e storici collaboratori del leggendario pianista americano. Da un lato al basso Eddie Gomez che fu a lungo a fianco di Evans e fu protagonista tra gli altri del celebrato album “Live At The Montreux Jazz Festival” del 1968 e delle successive sessioni oggi ripubblicate dalla Resonance. Dall’altro il batterista Joe LaBarbera che fu l’ultimo batterista di Evans prima della scomparsa e protagonista di un’altra pietra miliare quale “The Paris Concert”.

Kind of bill
Kind of Bill a Piacenza, luglio 2017 – foto Angelo Bardini

L’idea è particolarmente felice e la realizzazione pure. Ricreare l’atmosfera dei trii di Evans con due protagonisti originari di quella musica permette a Dado Moroni di scalare l’Everest con  bombole di ossigeno gentilmente fornite dai due straordinari partner. Basso e batteria aprono continuamente spazi vitali nei quali Moroni si inserisce con intelligenza e sensibilità.

Il repertorio è pescato tra quello dei classici album di Evans (maestro nel trasfigurare i più banali standard in felici capolavori di poesia) con l’inserimento di brani originali dei tre tra cui spicca quel Kind Of Bill che porta la firma di LaBarbera e dà nome anche al progetto.

kind of bill
Eddie Gomez in Kind Of Bill a Piacenza, luglio 2017 – foto Angelo Bardini

Fantastica la prestazione di Eddie Gomez che incanta dalla prima nota con il suo pizzicato potente e di grande complessità armonica riuscendo a dare una forma tridimensionale alla musica. Quando il concerto entra in una fase più concitata Gomez sfoggia la sua straordinaria tecnica nel percuotere assieme le corde e la cassa armonica dello strumento come iniziò a fare già nel 68 nel brano One for Helen che apriva l’elettrizzante album di Montreux. Intelligentissimo e molto fine il drumming di Joe LaBarbera, sempre misurato ma imprevedibile nell’aprire spazi a compagni. Dado Moroni è stato al gioco, regalando  ai piacentini una grande serata di musica.

Giancarlo Spezia

Kind of Bill di
Dado Moroni in Kind of Bill a Piacenza, luglio 2017 – foto Angelo Bardini