Advertisement
Conad Jazz Contest

Dossier. I dossier di Musica Jazz sono articoli di approfondimento su temi o artisti fondamentali per la storia del Jazz
Scritti dai nostri migliori collaboratori e corredati da foto esclusive rappresentano il cuore della storia di Musica Jazz. Richiesti, a distanza di anni, da universitari e appassionati sono ora disponibili e aggiornati in questa pagina.

Gli ultimi

Una musica fuori della norma (e con uno strumento a sua volta singolare) scandalizzava quanti pensavano che il sassofonista Ornette Coleman facesse jazz a rovescio. Nel dossier una analisi della sua musica e dell'album del 1959 The Shape of Jazz to Come
Charles Mingus fu un maestro del contrabbasso oltre che un compositore di altrettanto assoluto genio, e in più un generoso militante. In «Ah Um» lo dimostra il brano Fables Of Faubus, con le satiriche frecciate dirette a Orval Faubus, allora governatore razzista dell’Arkansas.
Questa è la tesi di un esperto del genere noir, lo scrittore Kevin Burton Smith, che ritiene superato un abbinamento così frequente anche in letteratura

I più letti

Frank Sinatra in jazz – il cantante ammirato dai più grandi jazzisti di tutti i tempi

Tra le doti del più popolare (e più imitato) cantante del Ventesimo secolo spiccavano i contatti con la musica afroamericana: benché rari, rivelavano una naturale tendenza che lo avvicinava ai maggiori solisti

John Coltrane: i passi di un gigante

Un'analisi del capolavoro di John Coltrane «Giant Steps»: fu l'inizio di una ascesa che portò un genio alla consacrazione, muovendosi da un jazz ferocemente concreto fino all'intensa spiritualità dei suoi ultimi anni

Nina Simone e il successo, il declino e la caduta

Come un esattore implacabile, il destino riscuote gli oboli dovuti da coloro ai quali è stato concesso l’onore del talento: e quello di Nina Simone è un caso emblematico

Dave Brubeck e la rivoluzione del tempo

Con l'album «Time Out» nel 1959 il pianista californiano Dave Brubeck realizza una vera innovazione, cercando lo swing in tempi anomali e fin allora ben poco esplorati

Tra arte e mercato: la trilogia elettrica di Wayne Shorter

«Atlantis», «Phantom Navigator» e «Joy Ryder», incisi per la Columbia tra il 1985 e il 1988, suscitarono all'epoca reazioni contrastanti.

Random

Frank Sinatra in jazz – il cantante ammirato dai più grandi jazzisti di tutti i tempi

Tra le doti del più popolare (e più imitato) cantante del Ventesimo secolo spiccavano i contatti con la musica afroamericana: benché rari, rivelavano una naturale tendenza che lo avvicinava ai maggiori solisti

John Coltrane: i passi di un gigante

Un'analisi del capolavoro di John Coltrane «Giant Steps»: fu l'inizio di una ascesa che portò un genio alla consacrazione, muovendosi da un jazz ferocemente concreto fino all'intensa spiritualità dei suoi ultimi anni

Nina Simone e il successo, il declino e la caduta

Come un esattore implacabile, il destino riscuote gli oboli dovuti da coloro ai quali è stato concesso l’onore del talento: e quello di Nina Simone è un caso emblematico

Dave Brubeck e la rivoluzione del tempo

Con l'album «Time Out» nel 1959 il pianista californiano Dave Brubeck realizza una vera innovazione, cercando lo swing in tempi anomali e fin allora ben poco esplorati

Tra arte e mercato: la trilogia elettrica di Wayne Shorter

«Atlantis», «Phantom Navigator» e «Joy Ryder», incisi per la Columbia tra il 1985 e il 1988, suscitarono all'epoca reazioni contrastanti.