Advertisement
Conad Jazz Contest 2019
Home Rubriche Moon in June

Moon in June

Moon in June: retrospettive, meditazioni e ricordi su autori e musiche “altre” che hanno convissuto con il jazz, ne sono stati influenzate e, a loro volta, hanno lasciato un segno non passeggero
a cura di Riccardo Bertoncelli

Bob Dylan - San Francisco, 23 marzo 1975 (foto di Alvan Meyerowitz) - Blood On The Tracks

Bob Dylan: Blood On The Tracks

Blood On The Tracks, uno dei più leggendari album dylaniani, sincero fino all'autolesionismo, trova la sua edizione definitiva.
Townes Van Zandt (foto di Michael Ochs)

Townes Van Zandt: una grande figura di folksinger

«When The Wind Blows», doppio cd: una trentina di artisti country e folk della schiatta di Townes Van Zandt lo onora riprendendo le sue canzoni.
Holger Czukay (foto di Michael Putland)

Holger Czukay: un profeta dimenticato

Nel collettivo Can, Holger Czukay era il perno di tutto: era lui il sonorizzatore e il regista di quei film per le orecchie che nascevano da lunghi e scrupolosi montaggi cut and paste.
Paul Simon e Wynton Marsalis

Paul Simon: In The Blue Light

Paul Simon, «In The Blue Light»: il grande songwriter ha deciso di ritirarsi dai palchi ma non dalla musica, e torna con un nuovo album di vecchie canzoni affidate agli amici jazzisti.
- Advertisement -
Conad Jazz Contest 2019
Mark Sherman
Medimex
Ah-Um Milano Jazz Festival
Parole al vento 2019