Tiziano Tononi & Southbound «Trouble No More… All Men Are Brothers»

293

AUTORE

Tiziano Tononi & Southbound

TITOLO DEL DISCO

«Trouble No More… All Men Are Brothers»

ETICHETTA

Long Song Records

 


 

Una delle più belle sorprese dell’anno viene da Tiziano Tononi, che ha fatto fruttare il suo amore per il Southern rock e gli Allman Brothers in particolare con un album di solida bellezza e originalità. I tribute albums vivono un momento di stanca, non sono più una novità e sempre più spesso indulgono all’agiografia. Qui invece una esplosiva trasfigurazione della band di Macon, trasportata dal luogo comune del rock blues sudista a un’immaginaria terra dijazz in cui l’holy ghost di Albert Ayler santifica Whipping Post, Roland Kirk e l’Art Ensemble Of Chicago modificano il DNA di Kind Of Bird e Coltrane chiama a sé Hot ’Lanta nell’interstellar space.

La chiave di volta del progetto è la rinuncia alla timbrica originale, chitarre e tastiere, per non finire infilzati dal paragone con i fratelli Allman più Berry Oakley; in vece loro gli ieratici sax di Passerini e Bittolo Bon ma anche il violino di Parrini e la fisarmonica di Torre, con dolce gusto di folk blues. Più deboli certi momenti tipicamente blues, come It’s Not My Cross To Bear, con la voce di Marta Raviglia che non sembra la più adatta al progetto. Ma Tononi può andar fiero di quel che ha fatto: un potente quadro degli Allman della sua fantasia, sacerdoti di «un antico rituale magico, un’ancestrale cerimonia africana celebrata nelle paludi della Georgia».

Bertoncelli


 

DISTRIBUTORE

Audioglobe

FORMAZIONE

Piero Bittolo Bon (fl., cl. b., alto), Emanuele Passerini (sop., ten.), Emanuele Parrini (viol., viola), Carmelo Massimo Torre (fis.), Joe Fonda (cb., b. el.), Tiziano Tononi (batt., perc.), Pacho (perc.), Marta Raviglia (voc.), più ospiti Fabio Treves (arm.), Daniele Cavallanti (ten.).

DATA REGISTRAZIONE

Milano, febbraio 2016.