Residenza artistica di ricerca e improvvisazione #tuscanymusicrevolution

La violinista Virginia Sutera e il pianista Ermanno Novali, coadiuvati dal percussionista Lorenzo D’Erasmo e dal clarinettista Michele Mazzini, dal 19 al 22 luglio presso “Il podere il Terzo” nella toscana Buonconvento hanno organizzato una inedita residenza artistica, nominata #tuscanymusicrevolution

527
L'ensemble tra le vigne #tuscanymusicrevolution - luglio 2019 Buonconvento (SI)
L'ensemble tra le vigne #tuscanymusicrevolution - luglio 2019 Buonconvento (SI)

[english version]

I nativi digitali potrebbero – e già per molti così è – non aver più bisogno di uscir di casa per lavorare, divertirsi, amare e vivere e chi non appartiene alla generazione millennial spesso ha una visione distopica del mondo futuro.

La dialettica tra tangibile e virtuale pone questioni contraddittorie sull’uomo inteso come animale sociale. 

La musica, e tutta l’arte nelle sue nobili espressioni, è fonte di speranza per gli irriducibili che su di essa costruiscono le fondamenta per dar senso e bellezza al mondo sociale fatto ancora di dialoghi, incontri, ascolti e sguardi. 

I giovani musicisti ben comprendendo la dicotomia dell’epoca la piegano al loro scopo usando con maestria le tecnologie digitali, sia di produzione che riproduzione dei suoni, e muovendosi all’insegna della tradizionale socialità cercando e creando – laddove sono scarse le iniziative istituzionali – continue occasioni di incontri di personalità, condivisioni di esperienze e sperimentazioni comunitarie di crescita e arricchimento creativo. 

In questo quadro le residenze artistiche rimangono tra le esperienze con maggior valenza ispirazionale, la stretta e continua condivisione di spazi fisici e mentali per più giorni fa scaturire sinergie creative e performative inedite e inclusive dell’esperienza collettiva. 

Ensemble in cantina per #tuscanymusicrevolution – Residenza artistica – luglio 2019, Buonconvento (SI)

Virginia Sutera, violinista milanese, ed Ermanno Novali, pianista bergamasco, si incontrano nell’ambito dei laboratori di improvvisazione estemporanea tenuti presso Siena Jazz da Stefano Battaglia

La realtà musicale odierna è evoluta, sono sempre più i giovani musicisti improvvisatori di talento e con una formazione approfondita e che comunicano incessantemente tra di loro.

Ha inizio il Duo Sutera – Novali, che per ambedue affianca altre diverse formazioni, un progetto focalizzato sulla composizione istantanea che sfocia dal profondo ascolto reciproco, dal comune percorso formativo e di ricerca, dalla consuetudine di creare sulle spinte emozionali del momento performativo. 

Complice questa esperienza Sutera e Novali, coadiuvati dal percussionista Lorenzo D’Erasmo e dal clarinettista Michele Mazzini, dal 19 al 22 luglio presso “Il podere il Terzo” nella toscana Buonconvento hanno organizzato una residenza, nominata #tuscanymusicrevolution, autogestita e autofinanziata con una campagna di raccolta fondi online. Il tutto no profit con bilancio 0 e con una gestione orizzontale e democratica. 

A questa prima edizione hanno partecipato, oltre ai quattro organizzatori: Andrea Bolzoni, chitarra elettrica; Alberto Braida, pianoforte; Simone di Benedetto, contrabbasso, Federico Calcagno, clarinetto; Stefano Grasso, batteria; Dudù Kouatè, percussioni e canto con chitarra berbera; Gabriele Lattuada, percussioni; Luca Pissavini, contrabbasso; Salvatore Scucces, vibrafono e Diego Bergamini, fonico.

L’obbiettivo è stato valorizzare e unire le esperienze, condividere e confrontare i diversi approcci improvvisativi non idiomatici ponendo attenzione tanto alla persona quanto al musicista con l’intento di formare una collettività, senza leader, facendo incontrare così le diverse realtà di improvvisazione, di giovani musicisti, del panorama attuale. 

L’estrema libertà, lo spirito di ricerca comune, la coesione sia identitaria che di gruppo, lo stimolo del confronto e del dialogo, la voglia di condividere e l’armonia creata sono state documentate da più di 10 ore di registrazioni di alto livello performativo. 

Si sono create più di 35 formazioni scelte liberamente, dal duo all’ensemble di 14 elementi, capaci di valorizzare le peculiarità del luogo espandendosi dal salone principale alle vigne e nella cantina, dove botti e bottiglie e la stessa acustica della stanza hanno fatto da strumenti. 

Ensemble di improvvisazione alla residenza artistica #tuscanymusicrevolution, luglio 2019 Buonconvento (SI)

Dal bilancio entusiasmante di questa prima esperienza è stato deciso di selezionare dalle registrazioni delle tracce, per condividere il lavoro fatto sulle piattaforme digitali e in seguito con la pubblicazione di un album, testimonianze dell’importante lavoro fatto e che già sta evolvendo nello sviluppo di una seconda, ancor più articolata, edizione. 

Inclusione: uno dei concetti fondanti della ricerca e della cultura di tutti i tempi e che le generazioni più giovani dimostrano di non dimenticare. 

#tuscanymusicrevolution #podereilterzo #buonconvento 

Monica Carretta 

Ensemble alla residenza artistica #tuscanymusicrevolution – luglio 2019, Buonconvento (SI)
Ensemble alla residenza artistica #tuscanymusicrevolution – luglio 2019, Buonconvento (SI)
Ensemble alla residenza artistica #tuscanymusicrevolution – luglio 2019, Buonconvento (SI)