Francesco Chiapperini Extemporary Vision Ensemble «The Big Earth»

521

AUTORE

Francesco Chiapperini Extemporary Vision Ensemble

TITOLO DEL DISCO

«The Big Earth»

ETICHETTA

Rudi Records

 


 

Il ritorno di Francesco Chiapperini, armato di clarinetti, alla guida dell’Extemporary Vision Ensemble (ampliato numericamente e timbricamente a ricomprendere una sezione di ottoni), dopo l’ottimo «Our Redemption», del 2015, è ancora all’insegna del cuore e della passione. Se l’occasione per l’opera precedente era stata offerta da una personalissima celebrazione della figura di Massimo Urbani, l’attuale, ancora registrata dal vivo, alla Scighera, attinge a una tradizione viscerale, alla quale il leader è legato dalle proprie origini: i suggestivi riti della Settimana Santa molfettese e la musica bandistica – di impianto essenzialmente funebre e dolente – che ne accompagna le processioni. Come nel disco precedente, dunque, la musica si anima di una forte componente rituale (resa manifesta anche dall’esibizione dei musicisti in abiti da confraternita) e veicola un impatto emotivo estremamente coinvolgente.

L’idea del recupero della banda, anche come elemento di appartenenza collettiva, tra fanfare e liberi momenti d’insieme, non è certamente nuova (lo stesso Chiapperini è stato esplicito nel richiamare l’influenza della Liberation Music Orchestra, e la scaletta è chiusa dall’indimenticata – e scatenata – Fantozzi di Pino Minafra), ma si trova qui declinata in modo magmatico e potente, ruotando tra due assi che contrappongono convincentemente arrangiamento-improvvisazione e coralità-solismo e sviluppandosi in progressioni assai intense (e nel disco non va affatto dispersa la dimensione coinvolgente del concerto). Gatti, il brano più strutturato dell’intera scaletta (offerto anche in una breve ripresa), epitomizza efficacemente l’opera, rendendo anche ragione della sua struttura fortemente ideata e delle raffinatezze sottese. Un plauso a Chiapperini, che si conferma strumentista di vaglia e capobanda dalle idee ben chiare, alla guida di una travolgente macchina da musica nel cui contesto, di livello altissimo e omogeneo, meritano una menzione ad hoc almeno Simone Quatrana ed Eloisa Manera.

Cerini


 

DISTRIBUTORE

Goodfellas

FORMAZIONE

Vito Emanuele Galante (tr.), Marco Galetta (tr.), Andrea Baronchelli (trne, tuba), Andrea Jimmy Catagnoli
(alto), Gianluca Elia (ten.), Francesco Chiapperini (cl., cl. b.), Simone Quatrana (p.), Eloisa Manera (viol.), Luca Pissavini (cello), Andrea Grossi (cb.), Filippo Sala (batt.), Filippo Monico (batt., perc.).

DATA REGISTRAZIONE

Milano, 26-4-2016