Keith Oxman «East Of The Village»

5207

AUTORE

Keith Oxman

TITOLO DEL DISCO

«East Of The Village»

ETICHETTA

Capri


Organ trio. Una moda ma anche l’esigenza di contrarre i costi continuando a fare buona musica. Oxman è un abile sassofonista – i suoi maestri sono stati Sonny Stitt e Phil Woods, ma anche organisti come Jack McDuff e cantanti come Mel Tormè – e i suoi riferimenti stilistici sono legati alla tradizione della musica afro-americana. Jenkins vanta collaborazioni con grossi calibri come Freddie Hubbard, Bobby Hutcherson e Curtis Fuller e ha studiato con Richie Beirach, Kenny Barron e Fred Hersch. Reid è un enfant prodige che ha suonato con Freddie Cole, Lew Tabackin e Charles McPherson. Sono tutti di Denver, Colorado.

Insomma, parliamo di musicisti che vantano un mestiere di lunga data e che sono capaci di districarsi tra i mille trucchetti strumentali che ogni jazzista che si rispetti deve avere nel proprio bagaglio strumentale. E il disco è davvero godibile, con brani accattivanti come Deep In A Dream, Walkin’ My Baby Back Home e Lucky To Be Me, se proprio dobbiamo indicare delle preferenze. Il brano che dà il titolo al cd è la cover di un pezzo di Hank Mobley, soulful e groovy, inciso nel 1965 per la Blue Note dal sassofonista (con Donald Byrd, Herbie Hancock, Butch Warren, Philly Joe Jones) e pubblicato su un celebre album dal titolo «The Turnaround».

Gaeta

[da Musica Jazz di settembre 2017]


DISTRIBUTORE

caprirecords.com

FORMAZIONE

Keith Oxman (ten.), Jeff Jenkins (org.), Todd Reid (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Denver, aprile 2016.