Max Roach «Candid Roach»

212

AUTORE

Max Roach

TITOLO DEL DISCHI

«Candid Roach»

ETICHETTA

Candid Records

 


 

In quest’antologia sono riunite alcune delle registrazioni che Max Roach effettuò per la Candid Records, appena fondata a New York con Nat Hentoff come direttore artistico. Nel primo biennio di esistenza l’etichetta, molto vicina alle avanguardie e alle rivendicazioni sociali degli afroamericani, registrò in gran copia e costituì un catalogo formidabile, nel quale Roach comparì con grande frequenza, sia con propri titoli (l’indispensabile «We Insist! Freedom Now Suite») sia come accompagnatore di lusso.

Le registrazioni qui raccolte provengono da quattro sedute, poi confluite nel disco sopracitato e in «Straight Ahead» di Abbey Lincoln, «Out Front» di Booker Little e in un paio di antologie: tutti album che sarebbe meglio possedere piuttosto che affidarsi a un’antologia che, per quanto ben concepita, priva ogni discorso musicale della sua inseparabile profondità, al di là di offrire una veloce possibilità di raffronto tra le formazioni

Martorella 


 

DISTRIBUTORE

Egea

FORMAZIONE

Booker Little, Kenny Dorham, Benny Bailey (tr.), Julian Priester (trne), Eric Dolphy (alto, cl. b., fl.), Coleman Hawkins, Walter Benton (ten.), Cecil Payne (bar.), Mal Waldron, Don Friedman (p.), James Schenk, Peck Morrison, Art Davis (cb.), Max Roach, Jo Jones (batt.), Michael Olatunji, Ray Mantilla, Toms Dural (perc.), Abbey Lincoln (voc.)

DATA REGISTRAZIONE

New York, 31-9 e 1-11-1960; 22-2 e 4-4-1961.