John Beasley «Presents MONK’estra»

178

AUTORE

John Beasley

TITOLO DEL DISCO

«Presents MONK’estra»

ETICHETTA

Mack Avenue (due album separati)

 


 

Dopo decenni di limbo la musica di Thelonious Monk è ormai entrata stabilmente nei repertori dei jazzisti, anche se le difficoltà che presenta non sono diminuite. Nell’affrontarla, però, John Beasley ha preso una decisione forte: mandare a gambe all’aria il tavolo. Per lui Monk non è tanto un autore dalle mille, imprevedibili risorse quanto una pura occasione di divertimento; e questa sua idea l’ha messa in pratica fondando la MONK’estra, della quale esiste anche, per così dire, una versione «da viaggio» di sette elementi.

In questi due dischi l’orchestra è a pieno organico e John Beasley ha lunga esperienza con le partiture per big band: una professionalità che si è cimentata nei contesti più diversi, da Miles Davis al cinema di 007, da Ivan Lins alla Disney eccetera. La MONK’estra è un gioco grandioso che impasta gli effetti sorpresa del genius of modern music (anzi, ne aggiunge di sue) con la brillantezza delle orchestra bianche, come Stan Kenton, Don Ellis, il Woody Herman anni Settanta e un pizzico di Blood Sweat & Tears (i quali nell’album «3» citavano il monkiano I Mean You…). Chi ascolta entra in un luna park dove spassarsela. Soprattutto con la caccia al tesoro: cioè alla musica di Monk.

Con una sana sfrontatezza, infatti, Beasley trasfigura i temi originali (’Round Midnight), crea innesti (in Brake’s Sake entra il rap), esagera le caratteristiche degli originali (Evidence) o perfino li sposta in altri contesti (Ugly Beauty/Pannonica si rifà ai telefilm-commedia anni Ottanta). E affida alcune parti solistiche a ospiti illustri, come Gary Burton, Dianne Reeves, Kamasi Washington, Regina Carter e Conrad Herwig. È naturale aggiungere, comunque, che gli assolo sono soltanto parte di un disegno spettacolare che restituisce tutta la carica di una grande orchestra jazz.

Piacentino


 

DISTRIBUTORE

Egea

FORMAZIONE

John Beasley (p., org., arr., dir.) con formaz. varie.

Solisti: Dontae Winslow (tr., voc.), Brian Swarts, Bijon Watson, Gabriel Johnson (tr.), Conrad Herwig, Francisco Torres, Ryan Dragon (trne), Tom Peterson (clarone), Bob Sheppard (alto, sopr.), Danny Janklow (alto), Kamasi Washington, Tom Luer (ten.), Adam Schroeder (bar.), Gary Burton (vibr.), Regina Carter (viol.), Grégoire Maret (arm.), Ben Shepherd (cb.), Terreon Gully (batt.), Pedrito Martinez (perc.), Dianne Reeves (voc.).

DATA REGISTRAZIONE

Los Angeles, Jersey City, Teaneck, New York, Miami, Venice, prob. 2015-16