Thelonious Monk «Unissued Live At Newport 1958/59»

234

AUTORE

Thelonious Monk Trio & Quartet

TITOLO DEL DISCO

«Unissued Live At Newport 1958/59»

ETICHETTA

In Crowd Records

 


 

Sbucano dal nulla queste eccezionali registrazioni: si conosceva finora solo una parte del Blue Monk 1958 grazie al documentario Jazz On A Summer’s Day. Naturalmente, la maggior attrazione sono i due brani con l’orchestra di Ellington, che non disdegnava di accogliere a volte musicisti non proprio facili (lo farà di lì a poco anche a Parigi con Archie Shepp). La qualità sonora è pessima a scapito soprattutto della band; tuttavia, ciò che si ascolta basta a capire che l’intesa tra il Duca e Thelonious Monk era assoluta e avrebbe davvero meritato un ampio sviluppo. Bassa fedeltà anche per i brani in trio mentre più che buona è la resa del concerto in quartetto, che tra l’altro era in forma: a cominciare da uno strepitoso Rouse, che si muove con disinvoltura tra le complessità monkiane. In tutto l’album, Monk dispensa buonumore e swing, con un’estroversione che in lui non era poi così scontata.

Piacentino


 

DISTRIBUTORE

Egea

FORMAZIONE

Thelonious Monk (p.) con: (1) Henry Grimes (cb.), Roy Haynes (batt.); Newport Jazz Festival, 7-7-58; (2) Charlie Rouse (ten.), Sam Jones (cb.), Art Taylor (batt.); s.l. 3-7-59; (3) Duke Ellington Orchestra; s.l., 8-7-62.

DATA REGISTRAZIONE

Newport Jazz Festival, 7-7-1958, 3-7-1959, 8-7-1962