DeJohnette-Grenadier-Medeski-Scofield «Hudson»

908

AUTORE

DeJohnette-Grenadier-Medeski-Scofield

TITOLO DEL DISCO

«Hudson»

ETICHETTA

Motéma


 

Lo svelto settantacinquenne DeJohnette è rimasto nell’animo un vecchio hippy e, da bravo figlio degli anni Sessanta, coltiva – tra mille interessi – non solo il mito di Woodstock ma anche la passione per i supergruppi (qualcuno ricorderà, nel 2003, il Trio Beyond con Scofield e Larry Goldings, che ripercorreva le orme dei Lifetime di Tony Williams). Con questo, di recente costituzione, il batterista ha radunato altri tre nomi di spicco della scena attuale, a lui accomunati dalla residenza montano-campagnola tra le Catskills e, appunto, la Hudson Valley, a un paio d’ore di strada da NYC.

Ma non è solo una banale faccenda geografica: i quattro sono anche legati da un profondo rispetto per il repertorio folk-rock-blues di una cinquantina d’anni fa, che qui riaffiora vigoroso nelle riletture di grandi classici di Bob Dylan (Lay Lady Lay in versione reggae e A Hard Rain’s A-Gonna Fall), Joni Mitchell (la quasi scontata Woodstock) la Band tramite Robbie Robertson (Up On Cripple Creek, da «The Band») e Jimi Hendrix (Wait Until Tomorrow, da «Axis: Bold As Love»). Poi troviamo un brano scritto qualche anno fa da DeJohnette con Bruce Hornsby (Dirty Ground) e diversi originals di buona fattura, alcuni legati alle esperienze con le jam bands fatte da Medeski e da Scofield – spesso assieme – e altri un po’ troppo di maniera, come il conclusivo Great Spirit Peace Chant, che tra flautini, percussioni e voci sembra tratto di peso da qualche vecchio disco di Jim Pepper (ma anche quello dei Native Americans è un vecchio trip del batterista).

Comunque: il disco è davvero molto bello, magnificamente suonato con grande feeling (ma anche parecchio mestiere, il che non guasta) e sa evitare con abilità le pericolose secche dell’Operazione Nostalgia.

Facile prevedere che i quattro saranno i mattatori dei festival autunnali.

Conti


 

DISTRIBUTORE

Egea

FORMAZIONE

John Medeski (p., org.), John Scofield (chit.), Larry Grenadier (cb.), Jack DeJohnette (batt., perc., voc.).

DATA REGISTRAZIONE

Catskill, gennaio 2017.

Recensione
Voto globale
dejohnette-grenadier-medeski-scofield-hudsonAUTORE DeJohnette-Grenadier-Medeski-Scofield TITOLO DEL DISCO «Hudson» ETICHETTA Motéma   Lo svelto settantacinquenne DeJohnette è rimasto nell’animo un vecchio hippy e, da bravo figlio degli anni Sessanta, coltiva – tra mille interessi – non solo il mito di Woodstock ma anche la passione per i supergruppi (qualcuno ricorderà, nel 2003, il Trio Beyond...