Marquis Hill «Modern Flows Vol.2»

2507

AUTORE

Marquis Hill

TITOLO DEL DISCO

«Modern Flows Vol.2»

ETICHETTA

Black Universal Music Group

 


 

La prima volta che ho sentito suonare dal vivo Hill è stata l’estate scorsa al North Sea Jazz Festival col gruppo di Kurt Elling. Ho avuto immediatamente l’impressione di trovarmi di fronte a un fuoriclasse: un trombettista dal fraseggio elegante e pieno di inventiva. Non lo conoscevo bene e non avevo ancora ascoltato un suo disco per intero. L’ascolto di questo «Vol. 2» (il primo è del 2014), oltre ad aver confermato l’impressione che avevo avuto a Rotterdam, mi ha sorpreso perché Hill si rivela un brillante compositore, capace di assemblare sonorità inconsuete e accattivanti e di far convivere personalità musicali di spicco come quelle che compongono l’ensemble che ha partecipato alla realizzazione di questo disco. Qui emergono gli interventi di Johnson all’alto e di Ross al vibrafono a sostenere le cadenze degli interventi vocali (al limite della spoken word) di gente (Green, King Legend, Cook, Robinson) che sa muoversi con eleganza e maestria. Hill viene da Chicago e finora ha inciso cinque dischi, che se vi piace la black music vi consiglio di procurarvi. La sua è una proposta assai attraente e perfettamente contemporanea.

Gaeta

[da Musica Jazz, gennaio 2019]

 


 

DISTRIBUTORE

FORMAZIONE

Marquis Hill (tr.), Josh Johnson (alto), Joel Ross (vib.), Junius Paul (cb.), Jonathan Pinson (batt.), M’Reld Green, King Legend, Braxton Cook, Rachel Robinson.

DATA REGISTRAZIONE

Luogo e data scon.