Hugh Coltman «Who’s Happy?»

2183

AUTORE

Hugh Coltman

TITOLO DEL DISCO

«Who’s Happy?»

ETICHETTA

OKeh

 


 

Il nuovo album dello chansonnier britannico ma parigino di adozione – una versione maschile di Madeleine Peyroux – fa seguito al fortunato «Shadows», omaggio a Nat «King» Cole che nel 2017 era valso a Coltman il premio come miglior voce alle Victoires de la musique jazz. Questa volta il fondatore degli Hoax e complice del pianista belga Eric Legnini fa rotta verso New Orleans, in equilibrio tra malinconia e gioia di vivere. E per intraprendere il viaggio nelle radici della musica nera si fa aiutare da una vecchia volpe: il chitarrista e multistrumentista Koella, già collaboratore di personaggi del calibro di Bob Dylan, k.d. lang e Willy DeVille. Ne vengono fuori dieci pezzi originali (più l’efficace cover di It’s Your Voodoo Working, grande classico di Charles Sheffield) tra ritmi indolenti, chitarre bluesy e organi soul. Con i suoni degli ottoni da brass band sempre sullo sfondo. C’è qualcosa di nuovo eppure di antico nell’approccio e nella voce di Coltman, il cui timbro brumoso e increspato, a tratti, fa pensare all’ultimo Sting. E così la sua operazione – che evita accuratamente le secche della nostalgia – riesce a meraviglia. «Who’s Happy?» è un gioiellino che si conclude degnamente con Little Big Man, sognante ninna nanna che il cantante dedica al suo bambino.

Franchi

[da Musica Jazz, giugno 2018]

 


 

DISTRIBUTORE

Sony Music

FORMAZIONE

Hugh Coltman (voc.), David Torkanowski (p., tastiere), Freddy Koella (chit.), Matt Perrine (sousaphone), James Singleton (cb.), Raphaël Chassin (batt.), più altri.

DATA REGISTRAZIONE

New Orleans, 2017.