Musica Jazz di febbraio 2021 è in edicola

Il magazine con le anticipazioni delle rubriche e degli articoli. La cover story, il dossier, le interviste, le recensioni e l'esclusivo CD allegato

124867

 

IL CD ALLEGATO A MUSICA JAZZ DI FEBBRAIO 2021

GARY BURTON
«So Many Things: 1961-1963»

Due album completi (più altro) sul cd allegato al numero di questo mese: il primo disco da leader di Burton, «New Vibe Man in Town», risale al luglio del 1961 e vede il vibrafonista guidare un trio con Gene Cherico al contrabbasso e Joe morello alla batteria.  Il secondo, «Who Is Gary Burton?» fu inciso nel 1962 con un gruppo più ampio, nel quale spiccano famosi musicisti quali Phil Woods, Bob Brookmeyer e Clark Terry. Per completare il cd, abbiamo infine inserito i quattro rari brani destinati a un disco che la RCA concepisce per tre leader, lui, Sonny Rollins e Clark Terry (e che per questo si intitola «3 in Jazz»), registrati a Los Angeles con Jack Sheldon alla tromba, Monty Budwig al contrabbasso e Larry Bunker alla batteria.

ACQUISTA ORA MUSICA JAZZ DI FEBBRAIO 2021!

 

COVER STORY

GARY BURTON

Da qualche anno, uno dei maggiori vibrafonisti di ogni tempo ha volontariamente chiuso la sua carriera e si è messo in pensione.
È il momento per esaminare in dettaglio la sua smisurata influenza su tanta della musica che ancora si suona oggi.

DOSSIER 

SERGE GAINSBOURG

Moriva trent’anni fa uno degli artisti più controversi e geniali del Novecento francese.
Ne ripercorriamo vita e arte senza troppi peli sulla lingua, come gli sarebbe piaciuto.

TOP JAZZ 2020

FEDERICA MICHISANTI & THE HORN TRIO

Gruppo Italiano dell’anno nel Top Jazz 2020.
L’importante affermazione del gruppo della contrabbassista romana, con Francesco Bigoni e Francesco Lento,
conferma la qualità di un progetto che, fin dal suo inizio di pochi anni fa, si era mostrato suscettibile di grande crescita.

JAZZ PEOPLE

LOGAN RICHARDSON
Il sassofonista di Kansas City, oggi residente in Italia, è concittadino di Charlie Parker e, sull’esempio artistico del grande maestro,
ha impostato tutta la sua carriera, senza per questo. dimenticarsi di essere un uomo e un musicista del nostro tempo.

DISCHI DA NON PERDERE

SHAI MAESTRO, STEVE POTTS, MARIA PIA DE VITO & PATRICE HÉRAL, ACIREALE JAZZ, BRIAN LANDRUS, MARCO COLONNA,
LOL COXHILL & FRED FRITH, DONATI-COPPARI, EMI MAKABE, FRANCESCO CAFISO, ALEX HAWKINS, SPIRABASSI,
ORNELLA VANONI, PIPELINE, THOMAS DUTRONC, ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO, ARTEMIS, CAMILLE BERTAULT

 

LI SALVI CHI PUÒ

L’INSOLITO «HOME FROM HOME» DI AUSTIN, BABBINGTON E GALLIVAN

Un album ancora oggi assai singolare, e purtroppo ancora oggi nel limbo degli oggetti smarriti:
reperto di un periodo discografico molto più ospitale di quello odierno

 

IN STUDIO CON…

ERLAND DAHLEN

UNO DEI BATTERISTI PIÙ RICHIESTI AL MONDO
L’originalissimo percussionista norvegese è finora apparso su oltre trecento album
ma il suo telefono non smette di squillare. Cerchiamo di farci svelare quale sia il suo segreto.

 

ACQUISTA ORA MUSICA JAZZ DI FEBBRAIO 2021!

 

NUOVI TALENTI

TOM OREN

Il pianista israeliano, vincitore nel 2018 della prestigiosa “International Piano Competition” indetta dal Thelonious Monk Institute of Jazz, è un impressionante talento destinato a far parlare di sé nell’immediato futuro. Noi, intanto, ci portiamo avanti.

INTERVISTA

RENÉE ROSNES: PORTAVOCE DI ARTEMIS

Un supergruppo di superdonne: Ingrid Jensen, Anat Cohen, Melissa Aldana, Noriko Ueda, Allison Miller,
Cécile McLorin Salvant e Renée Rosnes, che ci parla a nome di questa magnifica band.

PIANO (NON) SOLO

DINO RUBINO

Il pianista e trombettista (più spesso flicornista) siciliano continua a proporre dischi molto riusciti,
nei quali si riflette una poetica estremamente personale. Proprio su questo argomento lo abbiamo intervistato.

 

IL JAZZ DALL’ALTRA PARTE

IGOR STRAVINSKY

La celebre composizione pianistica del maestro russo, scritta nel 1919,
resta a cent’anni di distanza un singolare manufatto di ardua decifrazione. Omaggio, parodia o che altro?

IL JAZZ DALL’ALTRA PARTE

ANTONIO BALLISTA

“Mai separare il divertimento dall’interesse”, dichiara il ben noto pianista milanese, la cui lunghissima carriera
ha in pratica attraversato l’intero spettro della musica dei nostri tempi (e anche quelli passati)
senza lasciarsi mai intimorire dalle etichette.

IL JAZZ DALL’ALTRA PARTE

EMANUELE ARCIULI

II pianista barese è uno dei più interessanti e originali musicisti in circolazione e non segue mai percorsi banali,
anche e soprattutto nella scelta del repertorio. Lo abbiamo incontrato per chiedergli di illustrarci le sue scelte artistiche ed esecutive.

LIBRARY MUSIC

ALESSIO SANTONI

Intervistiamo il responsabile dell’importante operazione di salvataggio di un enorme catalogo musicale come quello della Cinevox.

LIBRI

KEITH JARRETT & ROBERTO MASOTTI: «A PORTRAIT»

La luce, la forma delle cose e altre storie di musica

CIRCUS

 

MOON IN JUNE

BESSIE SMITH

L’ultima seduta d’incisione dell’Imperatrice del Blues resta una delle sue più preziose per il repertorio e il vigore interpretativo.

MOON IN JUNE

BOB DYLAN

Un triplo CD ricorda i due album del 1970 con cui Bob Dylan cercò di prendere le distanze dai suoi fan.

ACQUISTA ORA MUSICA JAZZ DI FEBBRAIO 2021!

CHANSON(G)S

SIGNORE (E SIGNORINE)

Strenne natalizie e lavori più rigorosi, tra eredità popolare e sonorità jazzistiche, con denominatore comune, in diversi casi, la Sicilia

ACQUISTA ORA MUSICA JAZZ DI FEBBRAIO 2021!

 

CODA: MY FOOLISH EAR

STEVE LACY: COME METTERE IN UN’OPERA D’ARTE ASSOLUTAMENTE DI TUTTO

Il primo album in completa solitudine del sassofonista («Lapis», Saravah 1971), si ispira dichiaratamente
alle idee di Marcel Duchamp, e la musica appare e si nasconde ogni volta.