Colombo, Quintavalle, Zirilli «Acoustic Weather. The Music Of Weather Report»

4314

AUTORE

Colombo, Quintavalle, Zirilli

TITOLO DEL DISCO

«Acoustic Weather. The Music Of Weather Report»

ETICHETTA

Play & Oracle Records


Dopo diversi bei progetti monografici (Burt Bacharach, John Williams, Bud Powell) Colombo, che è pianista e compositore di grana finissima e interessi vastissimi (è quasi contemporanea a questo album anche la pubblicazione di una edizione del primo volume del Clavicembalo ben temperato, si volge con il proprio rodatissimo trio all’esplorazione del mondo (che fu) elettrico dei Weather Report, mettendo in fila otto brani tratti da quattro dischi del periodo 1976-1985 (compreso Pinocchio, di Wayne Shorter, spigolato da «Mr. Gone»). La sfida non è di poco conto, ed è (almeno) duplice, perché al problema, per così dire, di analisi retrograda (riportare a una dimensione acustica musica nata quasi totalmente elettrica), si aggiunge quello del formato, escludente la presenza del sassofono (per tacere di Zawinul e dell’elettronica, questione che Colombo tuttavia risolve in via preliminare con una intelligente e ferma «appropriazione» dei materiali). Il risultato finale dell’operazione ha una dimensione di notevole classicità: i brani prescelti posseggono un forte costrutto melodico, che il denudamento esalta ancora di più; il trio fa di una fluente interazione un assoluto punto di forza: Quintavalle e Zirilli si fanno propulsori sempre elastici (particolarmente rimarcabile una certa leggiadria del batterista, mentre il contrabbassista porta un’alacre eleganza come marchio di fabbrica) e il leader si esalta come unico solista. Tra i brani, tutti quasi impossibili da scartare, si lasciano preferire A Remark You Made, Palladium, Black Market e, forse a sorpresa, l’intensità assorta di Punk Jazz. Ma scegliere è davvero questione di momenti, e ogni ascolto può rivelare nuove nuances. Sicché l’album, una volta preso possesso del vostro lettore di cd, non sarà facile da scalzare. Consigliatissimo.

Cerini

Firma di nuovo un album-tributo intelligente e sui generis, Massimo Colombo. Dopo l’omaggio a Bacharach, il pianista milanese si dedica a un progetto ancor più ambizioso: un cd sulla musica dei Weather Report. Già la sola idea di affrontare il repertorio del seminale gruppo jazz-rock capitanato da Joe Zawinul e Wayne Shorter fa tremare i polsi. In più, come recita il titolo del disco «Acoustic Weather», si tratta di riprese rigorosamente unplugged: gli otto brani in scaletta – scritti tra il 1976 e il 1985 – sono stati infatti ripensati e arrangiati per trio pianistico.

Facciamo un passo indietro. Nel 2016, su etichetta ECM, era uscito il lavoro del grande contrabbassista Miroslav Vitouš, storico membro dell’allora quintetto agli esordi. Qui, però, siamo di fronte a un’operazione di tutt’altro genere. L’idea è di restituire le composizioni alla purezza acustica originaria, esaltandone il lato melodico e spogliandole delle sovrastrutture elettriche. Colombo e i suoi lavorano quindi per sottrazione e stilizzazione. E usano il materiale della leggendaria band come trampolino di lancio per improvvisazioni di schietta pertinenza jazzistica: lo si evince subito dall’iniziale e swingante Palladium di Shorter, tratta da «Heavy Weather» (1977), ottavo disco della formazione. Dal medesimo lavoro provengono pure Teen Town di Jaco Pastorius e la meditativa A Remark You Made di Zawinul. Interessante, soprattutto per il gioco ritmico dei tre protagonisti, la ripresa di Black Market (dal lavoro eponimo), mentre il cd si conclude con un ispirato bozzetto per piano solo: è Face On The Barroom Floor da «Sportin’ Life», penultimo lavoro in studio del gruppo.

La bellezza delle composizioni di Shorter, Zawinul e Pastorius viene esaltata dalla fluidità delle invenzioni di Colombo, Quintavalle e Zirilli (complici di vecchia data del leader), sempre in sintonia con gli elementi tematici e ritmici dei brani e rispettosi della loro forma.

Franchi

[da Musica Jazz, agosto 2019]


DISTRIBUTORE

FORMAZIONE

Massimo Colombo (p.), Maurizio Quintavalle (cb.), Enzo Zirilli (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Bari, 6-9-18.