Maciej Obara «Unloved»

2958

AUTORE

Maciej Obara

TITOLO DEL DISCO

«Unloved»

ETICHETTA

ECM


Trentasei anni, polacco, Maciej Obara dirige da tempo il quartetto protagonista di questo interessante album, forte del coetaneo e conterraneo Dominik Wania (in comune fra i due anche la collaborazione con Tomasz Stanko) più i norvegesi Vågan e Nilssen. Quello che è già il nono album a suo nome lo vede dunque approdare alla corte di Manfred Eicher, la cui estetica (almeno quella che gli si è soliti attribuire, spesso ma non sempre trasposta sui dischi da lui prodotti) sposa solo fino a un certo punto. Il clima iniziale è piuttosto fluido, leggibile, e comunque il suono scuro e il deambulare compassato del contralto del leader (autore di tutti i temi del cd, tranne proprio quello che lo intitola, dovuto alla penna di Krzysztof Komeda), fa alla fine quadrare il cerchio.

Nel prosieguo la musica guadagna in densità, pur mantenendosi sostanzialmente ancorata a quel lirismo magro e sospeso che ne è un po’ il marchio di fabbrica, al di là del fatto che, come accennato, non si registrino particolari arzigogoli o contorsionismi volti a rientrare a tutti i costi in una data estetica «della casa». Album, alla fin fine, di sicura eleganza e sufficientemente ispirato, anche se magari non originalissimo.

Bazzurro

[da Musica Jazz, febbraio 2018]


DISTRIBUTORE

Ducale

FORMAZIONE

Maciej Obara (alto), Dominik Wania (p.), Ole Morten Vågan (cb.), Gard Nilssen (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Oslo, gennaio 2017.