Stefano Bollani Trio «Mediterraneo»

826

AUTORE

Stefano Bollani Trio

TITOLO DEL DISCO

«Mediterraneo»

ETICHETTA

ACT

 


Dopo aver esplorato le radici celtiche e declinato il vocabolario musicale norvegese, Siggi Loch (patron della Act) chiama Stefano Bollani con il suo Danish trio a rappresentare il sound dell’Italia mediterranea. E Bollani è sempre pronto a rispondere, ma anche a stupire, coniugando scienza musicale e sapienza interpretativa. Il suo Mediterraneo musicale è rappresentato da un ventaglio grande e vaporoso di manicaretti musicali che vanno da Monteverdi (Toccata e Sinfonia) alla ben nota O mio babbino caro dall’opera pucciniana Gianni Schicchi, che Bollani con disarmante abilità lascia defluire nella romanza Mattinata di Ruggero Leoncavallo.

A questa summa euro-colta, interpretata con filologica passione e con golosi finimenti jazz, si allineano brani di pregio storico-musicale come Amarcord e Fortunella di Nino Rota, Azzurro di Paolo Conte, per poi mettere giù il cappello dinanzi a Ennio Morricone con un’azzeccata trilogia. Bollani trova al suo fianco i fidati Bodilsen e Lund, che tengono botta in ogni singolo capitolo con la consueta professionalità e, oltre ai Berliner, Vincent Peirani, che si conferma un fuori classe ricco di creatività e originalità, come pochi in circolazione.

Ayroldi


 

DISTRIBUTORE

Egea

FORMAZIONE

Stefano Bollani (p.), Jesper Bodilsen (cb.), Morten Lund (batt.); agg: Vincent Peirani (accordion), Berliner Philharmoniker.

DATA REGISTRAZIONE

Berlino, 12-1-17.