Simone Graziano / Frontal «Sexuality»

5766

AUTORE

Simone Graziano / Frontal

TITOLO DEL DISCO

«Sexuality»

ETICHETTA

Auand


È uno dei gruppi più interessanti della scena italiana, anche se dentro ci sono uno e, a volte, due amici americani (e non solo). Stiamo parlando del Simone Graziano Frontal. L’agguerrito quintetto del pianista fiorentino, in pista da una decina d’anni, battezza il suo terzo progetto discografico dopo l’esordio eponimo del 2013 e il successivo «Trentacinque», pubblicato nel 2015 e sempre per Auand. Qui, oltre al tenorista statunitense Dan Kinzelman, presenza fissa nella formazione, al posto dell’altro sassofonista David Binney c’è una new entry, Reinier Baas. L’arrivo del chitarrista olandese segna un mutamento degli equilibri timbrici e dinamici dell’organico, enfatizzando gli aspetti iterativi della musica e aggiungendo sapori etnici (in Kindali la sei corde fa pensare a una kora). Il cd ha un titolo quanto mai esplicito: «Sexuality». Non è un caso: perché la musica della band – dietro l’apparente asperità e qualche momento di caos organizzato – mantiene sempre una immediatezza di fondo ed è anche molto fisica. Qui l’ispirazione arriva dalla poliritmia africana, come ha spiegato lo stesso leader: «L’idea-base è creare livelli ritmici diversi che convivono nel medesimo momento. Del resto è quello che avviene nella vita: mentre scrivo, sento il suono della moto che passa, dell’ascensore che sale, delle voci dei passanti per strada, cui si aggiunge il ticchettio delle dita sulla tastiera del computer. Siamo abituati a selezionare ed eliminare ciò che consideriamo «superfluo», ma in realtà la natura è intrisa di poliritmia e polifonia. E la musica di questo disco cerca di rappresentare la complessità della natura». Il risultato è un disco di notevolissima potenza, ricco di repentini cambiamenti ritmici anche all’interno dello stesso brano e dove tuttavia non mancano parentesi cameristiche (la seconda parte di Afror, con il piano in bella evidenza). Atmosfere che ricordano in qualche caso gli Snakeoil di Tim Berne e i Nik Bartsch’s Ronin. Ma con una cifra assolutamente originale.

Franchi

[da Musica Jazz di gennaio 2020]


DISTRIBUTORE

Goodfellas

FORMAZIONE

Simone Graziano (p., p. el.), Dan Kinzelman (ten.), Reinier Bass (chit.), Gabriele Evangelista (cb.), Stefano Tamborrino (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Cavalicco, aprile-maggio 2019.