Jungsu Choi Tiny Orkester «Tschüss Jazz Era»

2244

AUTORE

Jungsu Choi Tiny Orkester

TITOLO DEL DISCO

«Tschüss Jazz Era»

ETICHETTA

Challenge

 


 

Giovani improvvisatori coreani crescono. Una bella conferma è «l’orchestra minuscola» guidata da Jungsu Choi. Questo brillante ensemble – che in studio di registrazione allinea una decina di elementi, molti di più dal vivo – debutta oggi sul mercato europeo con un album che comprende cinque brani tutti arrangiati dal giovane leader, un equilibrato mix tra sue composizioni e standard assai riveduti e corretti che fanno riferimento a diverse epoche del jazz (Duke Ellington, Charlie Parker e Chick Corea). La big band «tascabile» made in Seul guarda alle grandi formazioni degli ultimi decenni. In alcuni passaggi del disco, come l’originale ripresa di Spain, il pensiero corre alla Vienna Art Orchestra di Mathias Rüegg, peraltro ringraziato nel libretto del cd: gli impasti timbrici sono debitori di certa musica contemporanea, la voce viene usata in funzione strumentale e i cambi di ritmo sono repentini, nervosi e inattesi. Mentre in altri casi, per esempio What If Ellington Didn’t Take the «A» Train, ci ritorna in mente il suono compatto, energetico e in qualche caso ai confini con il rock (ci sono chitarra e basso elettrici) delle orchestre di Michael Gibbs.

Franchi

[da Musica Jazz, giugno 2018]

 


 

DISTRIBUTORE

Bertus

FORMAZIONE

Ye Jung Kim (tr.), Junyeon Lee (trne.), Minkyu Cha (alto), Sungil Bae (ten.), Eunmi Ki (fl.), Jungmin Lee (p.), Sungyun Hong (chit.), Sehwa Kang (cello), Joseph Han (b. el.), Hyunsu Lee (batt.), Jungsu Choi (voc., arrangiamenti).

DATA REGISTRAZIONE

Seul, 10-5-17.