Irène Schweizer – Joey Baron «Live!»

179

AUTORE

Irène Schweizer – Joey Baron

TITOLO DEL DISCO

«Live!»

ETICHETTA

Intakt

 


 

Musica distillata, limpida – nei timbri e negli sviluppi dinamici – in ognuno dei sette brani registrati in una performance zurighese all’Unerhört! Festival Rote Fabrik. Sono lavori disparati nella lunghezza (dai tre ai dodici minuti).

Tre sono accreditati a Joey Baron, gli altri alla pianista, ma, tranne uno, Blues For Crelier, già apparso nel duo con Favre del 2013, sono tutti invenzioni per l’occasione, improvvisazioni dell’empatia e del virtuosismo strumentale, collisioni di due mondi di cui tratteggia argutamente e suggestivamente una fenomenologia onirica John Corbett nelle note accompagnatorie. Nello sgranarsi dei brani luccicano citazioni remote, trattenute con finezza, come pudicamente, a livelli quasi subliminali: Monk, immancabile; Davis fantasma in Up The Ladder, una piccola suite di Baron.

Danno ulteriore, felice scorrevolezza a un’estroversione che mai, comunque, deborda. Una misura nella quale il pianismo di Schweizer da tempo non esita più ad installarsi, come nella radura inebriante di freschezze melodiche africane in cui fa sfociare il primo brano. Una misura che, almeno in questo contesto, suona come un conseguimento anche per Baron, l’ultimo degli stilisti assoluti del kit con cui Schweizer – che, si ricordi, aveva coltivato all’inizio l’idea di una carriera musicale seduta non al piano ma alla batteria – è riuscita a registrare un duetto.

Dalla Bona


 

DISTRIBUTORE

Goodfellas

FORMAZIONE

Irène Schweizer (p.), Joey Baron (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Zurigo, 27/11/15.