Harold Mabern «To Love And Be Loved»

245

AUTORE

Harold Mabern

TITOLO DEL DISCO

«To Love And Be Loved»

ETICHETTA

Smoke Sessions

 


 

Sono un maniaco delle interviste. Mi piace farle, mi permettono di entrare in contatto con il mondo. La gran parte dei jazzisti accetta di essere intervistata di buon grado, forse perché molti di loro non hanno grandi possibilità di mettersi in mostra o forse perché le ritengono un importante momento di confronto. Tranne alcuni. Ho cercato di intervistare Harold Mabern un po’ di anni fa, al Fat Cat di New York. Ero sicuro che avrebbe accettato ma non mi ha filato di striscio. Era totalmente immerso nella musica, l’unica cosa che gli interessava. Da allora ho cercato la sua musica, l’ho ascoltata con attenzione e ne sono rimasto affascinato.

Harold Mabern (da molti, ahimè, considerato un jazzista di seconda fascia) è uno degli ultimi baluardi rimasti in vita a portare alta la bandiera dell’hard bop, oltre a essere, proprio per questo, uno dei pianisti più corteggiati di tutta New York dove vive dal 1959 dopo essersi trasferito da Memphis, la sua città d’origine. Un vecchio e un po’ sgarrupato signore, fantastico padrone del lessico del jazz che è capace di trasferire, con generosità, a tutti coloro che hanno la fortuna di suonarci assieme. Un grande, come grande è la musica incisa in questo ennesimo riuscito lavoro in casa Smoke.

Gaeta


 

DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Freddie Hendrix (tr.), Eric Alexander (ten.), Harold Mabern (p.), Nat Reeves (cb.), Jimmy Cobb (batt.), Cyro Baptista (perc.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, aprile 2017