Andrea Rea Trio «Impasse»

191

AUTORE

Andrea Rea Trio

TITOLO DEL DISCO

«Impasse»

ETICHETTA

Losen Records

 


 

L’evoluzione del piano trio jazz passa per la storia dello stesso. E Andrea Rea tiene a mente l’insegnamento avita, attraversando le volute del piccolo combo con piglio originale e personale. Dai tratti mainstream ricoperti di chiarezza melodica (De repente) alle vigorose costruzioni circolari di Black Bridge (firmata da Sorrentino). Edifica linee tagliate con un tocco raffinato e utilizzando materiale tecnico differente, chorus dopo chorus in Il pirata.

Con i suoi sodali tutto fila liscio: Sorrentino tiene banco nel disegnare le linee armoniche, destreggiandosi tra il contrappuntare il pianoforte e legarlo alle dinamiche incisive, dense e colorate di De Leonardo. Due brani – su sette – sono da ascriversi a altri compositori: Rio de Majo di Ivan Lins, che trova una nuova dimensione più scavata che passa la bossa nova al pettine del telaio, con il ritmo implicito, pur nel rispetto delle note tracciate dal compositore brasiliano. Lins fa il paio con Wayne Shorter in Speak No Evil, risolta con vigore e determinazione di marca europea.

Ayroldi


 

DISTRIBUTORE

FORMAZIONE

Andrea Rea (p.), Daniele Sorrentino (cb.), Marcello De Leonardo (batt.)

DATA REGISTRAZIONE

Roma, 27 e 29-9-15