Wynton Kelly Trio & Wes Montgomery «Smokin’ In Seattle»

639

AUTORE

Wynton Kelly Trio & Wes Montgomery

TITOLO DEL DISCHI

«Smokin’ In Seattle»

ETICHETTA

Resonance

 


 

Grazie a un accordo con la famiglia di Wes Montgomery, negli ultimi anni la Resonance ha scoperto o dissotterrato una ricca messe di materiale inedito del chitarrista di Indianapolis, tra i più grandi improvvisatori nella storia del jazz ma, paradossalmente, ancora uno dei meno studiati dalla critica e dalla musicologia. Quello di cui parliamo è il quarto album pubblicato dall’etichetta di George Klabin, alimentata dall’indefesso lavoro di scavo dell’ormai celeberrimo Zev Feldman, e vede Montgomery in completo relax nella sua situazione preferita: dal vivo, in un club possibilmente after hours, e con una sezione ritmica con la quale avrebbe potuto esibirsi anche dormendo, tanta è la comunicazione telepatica che qui si instaura con i suoi vecchi amici.

A Seattle mancava un maestro come Paul Chambers, sostituito da un giovanissimo Ron McClure, ma anche senza di lui la musica non cambia di una virgola; Wes Montgomery e Wynton Kelly erano nati per suonare assieme, e Cobb li segue come un’ombra. Il trio – senza Wes – ritaglia per sé una mezz’oretta su un repertorio non banale, e Kelly continua a mostrare a noi, ascoltatori di cinquant’anni dopo, quanto rimanga scioccamente sottovalutato; ma l’entrata di Wes Montgomery alza bruscamente la temperatura, quanto basta per includere questo cd nella categoria degli album da possedere a ogni costo. Segnaliamo, en passant, che Blues in F altri non è che il montgomeriano Naptown Blues.

Conti

 


 

DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Wynton Kelly (p.), Ron McClure (cb.), Jimmy Cobb (batt.), Wes Montgomery (chit.) aggiunto in sei brani.

DATA REGISTRAZIONE

Seattle, aprile 1966.

Recensione
Voto globale
wynton-kelly-trio-wes-montgomery-smokin-seattleAUTORE Wynton Kelly Trio & Wes Montgomery TITOLO DEL DISCHI «Smokin’ In Seattle» ETICHETTA Resonance     Grazie a un accordo con la famiglia di Wes Montgomery, negli ultimi anni la Resonance ha scoperto o dissotterrato una ricca messe di materiale inedito del chitarrista di Indianapolis, tra i più grandi improvvisatori nella...