Tomasz Stanko «Wisława»

3584

AUTORE

Tomasz Stanko

TITOLO DEL DISCO

«Wisława»

ETICHETTA

ECM

 


 

Un vertice delle arti di Polonia: Stanko, uno dei maestri dell’avanguardia jazz europea, evoca e interpreta Wisława Szymborska, la poetessa Nobel 1996 (scomparsa quattro mesi prima che questo doppio cd fosse d’impulso creato; sulla genesi dell’opera vedi «Carta stampata» in Musica Jazz di maggio). Di recente avevano avuto modo di agire insieme, e ora il trombettista rievoca il mondo poetico di lei, incidendo per la prima volta negli Stati Uniti e con partner tutti d’oltre Atlantico: è il suo giovane New York Quartet, con il non ancor trentenne cubano Virelles, quel Cleaver dall’inesauribile energia e il Morgan testé entrato nel gruppo di Giovanni Guidi. Ottimi tutti, ma il peso era chiaramente su Stanko, e lui, a settant’anni, dà una prova delle più alte in carriera. Nel suo tipico clima, contenuto fino a scendere a volte nella tenebra, gioca con melodie, cambi di dinamica, silenzi. Stupende le due versioni di Wisława che aprono e chiudono i cento minuti. Il suono, poi, è addirittura qualcosa come un Davis sceso sul versante free (dove non fu mai). In effetti Stanko da Miles era partito, quarant’anni fa, salvo poi ergersi tra i grandi che non imitano nessuno e che nessuno potrà mai imitare.

Maletto

[da Musica Jazz, giugno 2013]

 


 

DISTRIBUTORE

Ducale

FORMAZIONE

Tomasz Stanko (tr.), David Virelles (p.), Thomas Morgan (cb.), Gerald Cleaver (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, giugno 2012.