Alessandro Lanzoni «Unplanned Ways»

3538

AUTORE

Alessandro Lanzoni

TITOLO DEL DISCO

«Unplanned Ways»

ETICHETTA

CamJazz


In maniera ancor più marcata che nei precedenti lavori Lanzoni si confronta con la tradizione afroamericana, cercando di offrirne un’interpretazione critica. Lo si riscontra già nell’iniziale medley Shiny Stockings/Misty. Le linee seducenti del brano di Frank Foster vengono sottoposte a lievi dissonanze e disarticolazioni, in una parafrasi tematica che evidenzia la dialettica con Morgan. Il ricorso a block chords evoca inevitabilmente Erroll Garner e infatti il tema di Misty affiora centellinato, leggermente ornamentato attraverso un trattamento che esalta lo stile di Morgan, asciutto e melodico ad un tempo.

Altro riferimento decisivo è Billy Strayhorn. Upper Manhattan Medical Group pullula di pulsanti accenti ritmici, grazie al walking di Morgan e alla capacità dialogica di McPherson. Anche qui Lanzoni disarticola e spezza il percorso collocandovi secchi accordi. Bloodcount è condotta su uno slow sottolineato dalle spazzole. Le cellule della lucente melodia sono esaltate da un fraseggio nitido, centellinato e a tratti scolpito tramite lo staccato.

Se da un lato un brillante up tempo sviluppa linearmente Conception di George Shearing, dall’altro il nucleo di The Peacocks di Jimmy Rowles viene progressivamente disgregato. Per Lanzoni un altro autore imprescindibile è Monk, del quale qui riprende Thelonious, conservandone lo spirito grazie a fraseggi geometrici, obliqui, ma non derivativi. Questi sei quadri sono intervallati da quattro brevi bozzetti – in pratica totali improvvisazioni – che lasciano intravedere un potenziale ancora inesplorato.

Boddi


DISTRIBUTORE

Goodfellas

FORMAZIONE

Alessandro Lanzoni (p.), Thomas Morgan (cb.), Eric McPherson (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, marzo 2018