John Zorn «The Hermetic Organ»

3079

AUTORE

John Zorn

TITOLO DEL DISCO

«The Hermetic Organ»

ETICHETTA

Tzadik

 


 

La nuova sfida di Zorn è l’organo. Non l’organo Hammond, bensì quello a canne, autentica macchina di suoni dal sistema complicatissimo in cui Zorn torna a dispensare il senso inquietante delle sue pagine più minacciose ma anche tutta la carica esoterica, spirituale e oscura che ricorre in molti suoi lavori. L’organo – dice nelle note di copertina – è stato una delle sue prime passioni musicali a undici anni e quindi ha accettato ben volentieri la proposta dell’impresario Dustin Hurt, che nel febbraio 2011 gli ha chiesto di suonare dal vivo lo storico organo della Christ Church di Filadelfia per aprire il Bowerbird Festival. Dopo quel primo evento sono stati organizzati concerti di Zorn organista in varie chiese, compreso quello intergralomente testimoniato da questo cd. L’organo a canne è ovviamente uno strumento ingombrante anche dal punto di vista armonico e timbrico, e quindi Zorn si muove con note lunghissime ma anche con pedali costruiti su bassi ben organizzati e architetture accordali che comprendono anche clusters e momenti del tutto sganciati da ogni minimo rigore armonico. Il tutto, ovviamente, risulta più valido come curiosità se non addirittura non come puro oggetto di feticismo zorniano.

Sabelli

 


 

DISTRIBUTORE

Evolution

FORMAZIONE

John Zorn (org.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, Saint Paul’s Chapel, 9-12-11.