Sullivan Fortner «Moments Preserved»

1665

AUTORE

Sullivan Fortner

TITOLO DEL DISCO

«Moments Preserved»

ETICHETTA

Impulse!

 


 

Apertura mentale, umiltà, intelligenza ma soprattutto talento e conoscenza della tradizione sono le caratteristiche che rendono questo giovane pianista di New Orleans – 26 anni, collaborazioni con Cécile McLorin Salvant e Theo Croker – uno dei musicisti di cui si sentirà parlare sempre più nel prossimo futuro. Se n’è accorto persino Paul Simon che lo ha voluto con sé nel suo ultimo album, «In The Blue Light», uscito sul mercato in questi giorni, facendogli suonare il piano e la celesta in un brano intitolato Some Folks’ Lives Roll Easy al fianco di John Patitucci, Joe Lovano e Jack DeJohnette. Questo è il suo secondo lavoro per la Impulse! (il primo, «Aria», risale a tre anni fa) in trio con due comprimari più che collaudati e impegnati, al suo fianco, a dividere la brillante esecuzione di una musica raffinata e godibile. Un disco di una profondità fuori dal comune, particolarmente evidente negli episodi più «consueti» – ascoltare In A Sentimental Mood – in cui è impossibile trovare qualche cedimento o momento di stanchezza. La presenza di Roy Hargrove (Eyes So Beautiful As Yours, Monk Medley), nel cui quintetto Fortner milita da qualche tempo, è la ciliegina sulla torta di un lavoro assolutamente consigliato a chiunque ami il jazz nella sua dimensione più «tradizionale » ma non revivalistica.

Gaeta

[da Musica Jazz, settembre 2018]

[leggi anche l’intervista a Sullivan Fortner]

 


 

DISTRIBUTORE

Universal

FORMAZIONE

Roy Hargrove (tr., fl ic.), Sullivan Fortner (p.), Ameen Saleem (cb.), Jeremy «Bean» Clemmons (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, giugno 2017.