Cæcilie Norby «Sisters in Jazz»

3035

AUTORE

Cæcilie Norby

TITOLO DEL DISCO

«Sisters in Jazz»

ETICHETTA

ACT

 


 

Forse l’idea potrà apparire non originale, ma sicuramente è di sostanza. La vocalist danese convoca alcune tra le migliori interpreti del jazz europeo, compresa Rita Marcotulli al pianoforte, per dar vita a un progetto di particolare pregio e spessore. Dodici brani che declinano un vocabolario polisemico: da Rickie Lee Jones con Easy Money, che qui veste gli eleganti abiti dello swing d’antan, passando per il Droppin’ Things di Betty Carter, con prova maiuscola della Norby nel tenere assieme tempi e dinamiche in base all’insegnamento della Carter. Il brano è interpretato con spiccata originalità e con l’intervento della Marcotulli prima, e della Johanntgen poi, a coronare l’architettura di un’esecuzione elegante e sostenuta. Fa capolino anche Joni Mitchell con Man Form Mars e la sempreverde Big Yellow Taxi, che rinasce nelle languide, eccellenti movenze mainstream jazz. C’è anche la Norby autrice: Naked In The Dark e First Conversation; raffinati e ottimamente strutturati, accendono i riflettori non solo sulle indubbie doti vocali dell’artista danese, ma su tutto l’ensemble che – nomen omen – ben rappresenta una di quelle famiglie che fanno squadra e giocano al meglio.

Ayroldi

[da Musica Jazz, aprile 2019]

 


 

DISTRIBUTORE

Egea

FORMAZIONE

Cæcilie Norby (voc., perc.), Hildegun Øiseth (tr.), Nicole Johanntgen (ten.), Rita Marcotulli (p.), Lisa Wuff (cb.), Dorota Piotrowska (batt.), Marilyn Mazur (perc.).

DATA REGISTRAZIONE

Copenaghen, data scon.