Louis Hayes «Serenade For Horace»

3122

AUTORE

Louis Hayes

TITOLO DEL DISCO

«Serenade For Horace»

ETICHETTA

Blue Note

 


 

Molti sono dell’idea che se oggi, nella musica popolare, siamo riusciti a liberarci delle convenzioni della forma canzone, quella a trentadue battute per intenderci, dobbiamo rendere un forte omaggio a Horace Silver, uno dei primi ad indicare la strada da seguire. Il pianista è scomparso alcuni anni fa (il 18 giugno del 2014) ed è curioso notare come la sua importanza nel jazz sia stata rivalutata e sottolineata solo da poco. Questo è il doveroso omaggio che uno dei suoi pupilli gli ha reso riarrangiando alcune delle sue composizioni più celebri. Una miscela sonora perfettamente in equilibrio tra energia ritmica e eleganza melodica con una superba interpretazione di Song For My Father da parte di Gregory Porter. Hayes aveva solo diciotto anni quando Horace Silver (grazie alla segnalazione del contrabbassista Doug Watkins) gli propose di entrare nel suo quintetto. Da allora la sua carriera è decollata, e oggi Hayes può avvalersi del contributo di alcuni dei musicisti più eleganti della scena newyorkese. Horace Silver, da qualche parte, sorride. Compiaciuto.

Gaeta

 


 

DISTRIBUTORE

Universal

FORMAZIONE

Josh Evans (tr.), Abraham Burton (ten.), David Bryant (p.), Steve Nelson (vib.), Dezron Douglas (cb.), Louis Hayes (batt.), Gregory Porter (voc.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, novembre 2016.