Michele Perruggini «In volo»

3358

AUTORE

Michele Perruggini

TITOLO DEL DISCO

«In volo»

ETICHETTA

Abeat


Sì, il leader – che è anche un ottimo percussionista – qui non c’è; accade di rado che il compositore lasci fare ad altri musicisti, ma è un’evenienza unica e che rende altrettanto eccezionale la resa del disco. Perruggini si limita, si fa per dire, a scrivere le composizioni e – si presume – a architettarne l’esecuzione. Se bisogna partire dalla solita e oziosa domanda: è jazz? Qui si ascolta della musica e una musica bella che tiene a cuore tanto gli aspetti sincopati, quanto la musica classica, e anche spunti di melodie popular. Tredici piccole perle musicali, che mettono in chiaro quanto sia di valore la preparazione di Perruggini. I brani sono eseguiti nel pieno rispetto del linguaggio utilizzato dal leader, con gli spunti blue riservati da Signorile, come in You dalla struttura canzone. Il cliché si ripete, senza mai annoiare, anche in Incanto, con gli archi a dare ritmo. Già, il ritmo è suggerito, anche perché qui il percussionista barese ha dimenticato di inserire la batteria! Scherzi a parte, il senso drumless del percussionista paga con moneta sonante, regalandoci brani che accompagnerebbero perfettamente un film ambientato in Francia. Il baricentro della varietà espositiva delle strutture dei brani si sposta anche – temporalmente – negli anni, con eleganti finimenti anni Settanta (In volo), sempre carichi di lirismo. Pioggia nel cuore ha quel gusto – pieno e soddisfacente – di jazz da fumoso e ampio club newyorkese. Un album per chi ha a cuore la musica fatta bene e vuole lasciare le preoccupazioni fuori dalla porta.
Alceste Ayroldi


DISTRIBUTORE

Ird

FORMAZIONE

Mirko Signorile (p.), Giorgio Vendola (cb.), Leo Gadaleta, Serena Soccoia (viol.), Teresa Laera (viola), Luciano Tarantino (violoncello); osp: Gabriele Mirabassi (cl.).

DATA REGISTRAZIONE

Bari, febbraio e giugno 2018.