John Cage «As It Is»

1762

AUTORE

John Cage

TITOLO DEL DISCO

«As It Is»

ETICHETTA

ECM

 


 

Dei rapporti tra Cage e avanguardie jazz si dibatte da tempo immemorabile: certo queste hanno risentito non poco della sua lezione, specie concettuale, ideologica, ma non altrettanto sembra essere accaduto in senso inverso. Ma tant’è: a cent’anni dalla nascita e venti dalla morte del Grande Iconoclasta, ecco questo prezioso cd. Tranne Nowth Upon Nacht, dell’84, tutto il materiale riguarda un Cage iniziale, tra i ventun anni di Three Songs (1933) e i trentasei di Dream (1948). Numerose le pagine anche vocali (Nowth Upon Nacht, Three Songs, The Wonderful Widow Of Eighteen Springs, Experiences No. 2 e Five Songs), su testi di Joyce, Cummings e Gertrude Stein. In generale, prevale un Cage sottotraccia, minimale e quasi intimistico, qua e là disturbato da rumorismi e intemperanze varie. Il valore dei singoli episodi è diseguale, spesso ancora con un rispetto-continuità verso modelli di cui il Cage maturo (ma già quello di Imaginary Landscape No. 1 e First Construction In Metal, entrambi del 1939) si sbarazzerà con gioiosa irriverenza.

Bazzurro


 

DISTRIBUTORE

Ducale

FORMAZIONE

Alexei Lubimov (p., p. preparato), Natalia Pschenitschnikova (voc.).

DATA REGISTRAZIONE

Zurigo, dicembre 2011.