In edicola Musica Jazz di marzo 2019

Il magazine con le anticipazioni delle rubriche e degli articoli. La cover story, il dossier, le interviste, le recensioni e l'esclusivo CD allegato

48262

IN EDICOLA MUSICA JAZZ DI MARZO
n. 820


Musica Jazz marzo 2019 - Joe Lovano

COVER STORY
Joe Lovano
Trio Tapestry
Joe Lovano, tra i sassofonisti della generazione di mezzo, è quello che più di tutti ha saputo prolungare, senza mai distaccarsi completamente dalla tradizione, il continuo rinnovamento che alimenta l’idioma afro-americano fin dagli inizi del secolo scorso.

«Chi pensa che il jazz sia morto, critici compresi, è lui a essere morto: non ha la minima idea di cosa sia la musica né di cosa sia il mondo. Credo che il jazz sia la musica più espressiva della quale ci si possa occupare. E non morirà mai.»

«Ma la cosa più importante è cercare di raccontare una storia, e per questo devi cercare di sviluppare il tuo suono. È tutta una questione di suono. Che cos’è il suono? Il suono è il tuo approccio alla musica, non è solo il tono che possiedi ma anche il tuo stile.»

Joe Lovano - Musica Jazz marzo 2019

CD ALLEGATO
Phineas Newborn jr. – Piano Magic
Due pietre miliari nella storia del piano jazz per intero nel cd di questo mese: il debutto di Newborn, «Here Is Phineas!» del 1956, e l’altrettanto impressionante «A World Of Piano» (1961).

Phineas Newborn - Muisca Jazz marzo 2019

ACQUISTA ORA

DA NON PERDERE
Eric Dolphy
Allison Miller’s Boom Tic Boom
Aaron Goldberg
Wadada Leo Smith
Camille Thurman
Dominic Miller
The E.J. Strickland Quintet
The Gil Evans Orchestra
Harold Mabern
Harriet Tubman
Nicola Piovani
Pipeline

ICI PARIS 1
Tyshawn Sorey: musicista senza compromessi
Il batterista e compositore ha lasciato un forte segno in terra francese, sia alla Philharmonie de Paris sia a Sons d’Hiver, con una serie di lavori per organico variabile più un set in trio..

ICI PARIS 2
Tace l’accordéoniste
La scomparsa di Marcel Azzola ci priva di uno dei grandi signori della musica d’Oltralpe, innamorato del jazz e amatissimo dai cantautori (Brel in testa).

QUI NEW YORK
The Music Of Black America In Migration
Nel programma del ricco festival della Carnegie Hall, dedicato alla costruzione degli Stati Uniti da parte di chi vi è immigrato, non manca il jazz.

LI SALVI CHI PUÒ
Globe Unity, Carla Bley e il coro dei fischiatori
Solo cinquecento copie per un raro lp che raccoglie due momenti importanti, per non dire storici, del jazz suonato in Europa.

A CASA DI
Wayne Horvitz: «Continuo a comporre per capire come funziona.»
È stato un protagonista del jazz di fine secolo: adesso è più defilato ma continua a sfornare grandi dischi che non devono passare inosservati.

IL TASTO PLAY
La scienza emotiva di Gershwin
«Sulla straordinaria genialità di George Gershwin non dovrebbero ormai sussistere più dubbi», scrive Enrico Pieranunzi: e poi ce lo dimostra.

DOSSIER
Ralph Towner
Un musicista di sentimento
Se dall’apparizione degli Oregon e dall’uscita del suo primo disco da leader, entrambe datate al 1972, Ralph Towner si è subito distinto per una spiccata capacità di mettere in musica tutti gli stati d’animo che implicano contemplazione, ciò che fa da premessa a questa importante attitudine è un lungo percorso di formazione, ricettivo di tanti stimoli ma fatto di continue deviazioni ed esperienze transitorie.

«Se rivisito qualche mio vecchio brano è perché sento la necessità di fornirne una versione alternativa.
Tutti invecchiamo, ma le mie scelte musicali non sono schiave del passato»

Ralph Towner - Musica Jazz marzo 2019

LATIN
Carlos «El Tero» Buschini
Latin senza confini
Bassista, chitarrista, prolifico compositore, Carlos «El Tero» Buschini, argentino di Córdoba con sangue lombardo, da oltre un quarto di secolo vive in Italia ed è una colonna portante dei principali progetti di musica argentina con sfumature jazz che si ascoltano in Europa.

Carlos Buschini - Musica Jazz marzo 2019

BAM!
Wadada Leo Smith
Pure Love
«Creazione», «creatività», «musica creativa» sono termini e definizioni che ricorrono spesso nel linguaggio del trombettista e compositore Leo Smith, da lungo tempo una delle figure più emblematiche nell’ambito della musica contemporanea di matrice afro-americana.

«Ho scelto di non strutturare il lavoro come un’opera: volevo realizzarlo in una forma in cui la gente si abituasse a un ascolto attento, invece di avere a che fare con un’azione drammatica.»

Wadada Leo Smith - Musica Jazz marzo 2019

I CAPOLAVORI
Charlie Parker
Le incisioni Dial
Delle ottantasette esecuzioni registrate da Parker per l’etichetta Dial, ventiquattro sono del suo quintetto regolare del 1947 e altre sedici dello stesso gruppo con l’aggiunta del trombonista J.J. Johnson. È opinione diffusa e concorde che i risultati conseguiti da questo complesso, che durante lo stesso periodo ha registrato anche per la Savoy, rappresentino lo zenit della carriera di Parker per quanto riguarda la purezza di ispirazione e la sostanza musicale.

Charlie Parker - Musica Jazz marzo 2019AFRICA
Manu Dibango
Ieri, oggi e domani
Manu Dibango, musicista per il quale il tempo sembra essersi fermato; o forse, per meglio dire, il tempo non è mai veramente esistito: per lui, tutto è contemporaneo.

Manu Dibango - Musica Jazz marzo 2019

INTERVISTA
Yaron Herman
Songs of the Degrees
«Ogni brano rappresenta un grado, un livello di un percorso interiore che mi ha coinvolto nell’ultimo periodo. Abbiamo registrato il disco di getto, come fosse il set di un live».

Yaron Herman - Musica Jazz marzo 2019

ACQUISTA ORA

CIRCUS


Circus / Dominic Miller - Musica Jazz marzo 2019

MOON IN JUNE
Mercury Rev e Bobbie Gentry

Fantasmi nel Delta
L’omaggio a Bobbie Gentry dei Mercury Rev non è una banale rilettura o una nostalgica appendice bensì una piccola trasfigurazione, giocando sul chiaroscuro che era tipico dell’originale.

Mercury Rev & Bobbie Gentry - Musica Jazz marzo 2019

OUTSIDERS
Patrizio Fariselli
Do corpo e vita ai famtasmi della musica arcaica
Un disco nuovo tutto suo e una ristampa degli Area: passato e presente si intrecciano in modo inestricabile quanto paradigmatico.

Patrizio Fariselli - Musica Jazz marzo 2019

 NEW FRONTIER
Dominic Miller
Absinthe
«I miei mentori sono Jimi Hendrix ed Egberto Gismonti, così come non posso trascurare Tom Jobim. Ma 
in tanti hanno contribuito alla mia crescita e formazione: da Bach a Stevie Wonder».

Dominic Miller - Musica Jazz marzo 2019

BLACK & BLUE 
The Very Thought Of You
Forse non tutti sanno che uno dei più celebri standard del Great American Songbook è stato in realtà composto nel 1934 da un autore britannico, Ray Noble.

The Very Thought Of You - Musica Jazz marzo 2019

CHANSON(G)S
Gianmaria Testa, Nada e Paolo Fresu
Tre artisti con pezzi di storia in comune tornano sul cosiddetto mercato, tra preziosi reperti postumi e nuove sfide.

ACQUISTA ORA

TIME OUT
Marzo 2019: i concerti del mese

CODA
Libri

«Racconti jazz» di Pino Ninfa e «A Portrait In Jazz» di Guido Manusardi.