Kamasi Washington «Harmony Of Difference»

3289

AUTORE

Kamasi Washington

TITOLO DEL DISCO

«Harmony Of Difference»

ETICHETTA

Young Turks


Gradevole. Niente di più.

Concepita come commento sonoro a un documentario diretto da A.G. Rojas e proiettato al Whitney Museum di New York, la musica incisa in questo ep non si distacca molto da quella del precedente «The Epic». Anzi, ne ricalca le orme riproponendo una formula musicale ormai collaudata e funzionale a un successo di mercato che ha portato Kamasi a suonare nei festival più importanti del mondo. Curiosa la sua tendenza a incidere per etichette che con il jazz hanno poco a che fare – qui è coinvolta la Young Turks, che solitamente è orientata al mercato dell’elettronica – quasi a rimarcare la voglia di prendere le distanze da un mondo con il quale il Nostro ha poco a che fare. Cinque movimenti di una sola composizione che nel brano finale (Truth) vengono riuniti e sintetizzati.

Stiamo ancora aspettando la spinta evolutiva del sassofonista, che temo si farà attendere ancora per molto. Bello il progetto grafico firmato da Amani, sorella di Kamasi, e forse la parte meglio riuscita di tutta l’operazione.

Gaeta

[da Musica Jazz, novembre 2017]


DISTRIBUTORE

theyoungturks.co.uk

FORMAZIONE

Dontae Winslow (tr.), Ryan Porter (trne), Terrace Martin (alto), Kamasi Washington (ten.), Rickey Washington (fl.), Cameron Graves (p.), Brandon Coleman (tast.), Nick Mancini (vib.), Matt Haze (chit.), Thundercat (b. el.), Miles Mosley (cb.), Ronald Bruner Jr. (batt.), Tony Austin (batt., perc.), più archi e voci.

DATA REGISTRAZIONE

Los Angeles, 2017.