Foglianese «Subconscious Jazz»

2221

AUTORE

Foglianese

TITOLO DEL DISCO

«Subconscious Jazz»

ETICHETTA

A.Ma Records

 


 

Pippo Foglianese – alias Mr. Natural – è un mio vecchio amico ma non ho mai capito cosa faccia di preciso. Suona la tromba e la cornetta (male), il piano (altrettanto male), canta (bene: ricorda a volte Mel Tormé). E poi fa un mucchio di altre cose. Ma una cosa è certa: quando decide di affrontare un progetto in cui debba mettere in gioco la sua creatività il risultato è garantito. Se proprio volete dei paragoni, il suo lavoro può assimilarsi a quello di personaggi come Kip Hanrahan, abilissimi a coagulare attorno a sé le personalità più disparate che, forse proprio per questo, sono in grado di concretizzare al meglio le idee di partenza. Così nel suo esordio discografico Foglianese propone una delle operazioni più intriganti realizzate negli ultimi anni in Italia. E lo fa avvalendosi della collaborazione di alcuni dei migliori musicisti in circolazione, tutti impegnati a sostenere una musica che sa di antico nella sua modernità. Ascoltate l’assolo pianistico un po’ sbilenco del leader nella title track oppure l’elegante versione di Lush Life, l’atmosfera rarefatta di If You Could See Me Now, gli assoli di Partipilo, Menzella e Rubini, il mood che si respira in tutto il disco. È come se Sun Ra avesse deciso di tornare sulla Terra da Saturno per respirare un po’ di salubre aria pugliese. Procuratevi questo disco, finchè siete in tempo: è un lavoro davvero ben riuscito.

Gaeta

[da Musica Jazz, novembre 2018]

 


 

DISTRIBUTORE

Goodfellas

FORMAZIONE

Pippo Foglianese (voc., corn, p., tast.), Tito Camero (trne), Gaetano Partipilo (alto), Gianfranco Menzella (ten.), Mike Rubini (bar.), Theodore Lotz (cl. b.), Piero Vincenti (p.), Bruno Montrone (tast.), Francesco De Giosa (chit., tast.), Mauro Gargano, Giuseppe Bassi (cb.), Armando Luongo, Egidio Rondinone (batt.), Diego Catalano (perc.), Antonio Martino (voc.).

DATA REGISTRAZIONE

Bari, 2017/2018.