Otis Taylor «Fantasizing About Being Black»

3265

AUTORE

Otis Taylor

TITOLO DEL DISCO

«Fantasizing About Being Black»

ETICHETTA

Inakustik


Chi conosce Otis Taylor comprerà questo disco a occhi chiusi. Senza neanche leggere le nostre poche righe ma facendosi guidare solo dal legame che già l’unisce a questo straordinario bluesman nato a Chicago nel 1948. Solo che anche il più aficionado tra tutti gli aficionados rimarrà sorpreso e stordito dalla bellezza di questo nuovo album.

Il padre di Taylor l’avrebbe voluto jazzista, invece Otis ha preferito il blues. La musica di tutti, come dice lui. E, da allora, di tempo ne è passato. Una quindicina di album, qualche collaborazione in film per la tv e Hollywood e un sacco di premi. Senza mai voltarsi indietro e andando dritto per la sua strada. Tutto questo in poco più di vent’anni. Oggi, per noi, Taylor ha messo assieme undici canzoni che parlano dei problemi dei neri americani e ce le canta con la sua bella voce possente, accompagnato da un gruppo in cui, oltre alle chitarre, al basso e alla batteria, fanno la loro matta figura anche un violino e la cornetta di Ron Miles, vecchio complice di Bill Frisell. Il risultato è un disco potente. Vero blues del sottosuolo. Che esce dalle paludi per venirti a cercare. Fino in città, a mescolarsi coi ritmi urbani, a prenderti saldo per le orecchie e a non lasciarti più andare. Così, alla fine, le stelle sono cinque su cinque. E tutte meritate.

Borsa

[da Musica Jazz, novembre 2017]


DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Otis Taylor (voc., chit., banjo), Ron Miles (corn.), Todd Edmunds (cb.), Larry Thompson (batt.), più altri.

DATA REGISTRAZIONE

Senza indic. di luogo e data.