Bill Frisell: guardare indietro, andare avanti

Uomo cordiale e disponibile, Bill Frisell sembra un tipo flemmatico. Mai lasciarsi ingannare dalle apparenze: in realtà è un compositore e un musicista iperattivo, con una cinquantina di album a suo nome e una lunghissima lista di collaborazioni. Il suo lavoro appena uscito è «When You Wish Upon a Star», una rilettura in chiave jazz di colonne sonore cinematografiche e produzioni televisive. Nostalgia? Niente affatto: il recupero del passato è uno sguardo verso il futuro, come ci ha raccontato lo stesso Frisell in questa recente chiacchierata

16
Bill Frisell foto Monica Jane Frisell
Bill, uno dei tuoi lavori più recenti si intitola «Guitar in the Space Age!». Perché? Quando ero un ragazzino, tra la fine degli anni Cinquanta e i primi Sessanta, uno dei pensieri che stimolavano l’immaginazione collettiva era quello dei viaggi interstellari. Le navicelle spaziali si staccavano dalla Terra e volavano verso lo spazio: accadevano fatti […]

Accedi subito o Abbonati a Musica Jazz per accedere ai contenuti Premium!

Digitale Mensile
€4.99/Mese
Contenuti Premium Web
Ogni mese il numero digitale della rivista
 
 
Digitale 12 Mesi
€39.90/Anno
7 giorni di prova gratuita
12 mesi contenuti Premium Web
12 numeri digitali della rivista
 
Digitale + Cartaceo 12 Mesi
€59.90/Anno
12 mesi contenuti Premium Web
12 numeri digitali della rivista
12 numeri cartacei della rivista
12 CD esclusivi