Myra Melford «The Other Side Of Air»

2329

AUTORE

Myra Melford

TITOLO DEL DISCO

«The Other Side Of Air»

ETICHETTA

Firehouse 12 Records

 


 

Dopo lo splendido debutto omonimo (ENJA, 2015), torna il quintetto Snowy Egret della pianista chicagoana, confermandosi formazione tra le più brillanti e originali attualmente in attività, capace di farsi artefice – in piena sintonia con le attitudini della propria leader – di un sincretismo espressivo estremamente raffinato, posto alla confluenza tra un canone pienamente padroneggiato e le sue possibili declinazioni in più libere forme improvvisate. Se il grande senso della melodia che permea la musica (unito all’evidente passione che la Melford e il suo combo – di caratura tecnica davvero stratosferica – sanno infondervi) mantiene sempre ai massimi livelli il coinvolgimento dell’ascoltatore, quel che ancor più colpisce è la facilità con la quale i cinque entrano ed escono dalla struttura delle composizioni, scambiandosi di continuo il ruolo di conduzione e riaggregandosi alla bisogna in condotte collettive, anche improvvisate. Tutto questo sempre con un mirabile senso della forma e in perfetta consonanza con la rinomata capacità della pianista di esplorare ogni piega emotiva della narrazione attraverso il proprio tocco, confermando inoltre doti non comuni di compositrice e arrangiatrice. Rifulgono, in un disco bellissimo e caldamente consigliato per l’ascolto, l’accattivante apertura di Motion Stop Frame, il delicato tono drammatico di City Of Illusion, il dittico eponimo centrale e l’elegiaca chiusa di Turn & Coda.

Cerini

[da Musica Jazz, dicembre 2018]

 


 

DISTRIBUTORE

FORMAZIONE

Ron Miles (tr.), Myra Melford (p.), Liberty Ellman (chit.), Stomu Takeishi (chit. basso), Tyshawn Sorey (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

New Haven, 14 e 15-10-17.