Evan Parker «Saxophone Solos»

2176

AUTORE

Walt Dickerson

TITOLO DEL DISCO

«Saxophone Solos»

ETICHETTA

PSI

 


 

La signoria del limite appare qui già assoluta e sfolgorante: il tratto esatto e scattante del calligrafo si alterna a quello abrasivo ma morbido dell’incisore e al senso compositivo dell’espressionista astratto. Interstizi creati da perversioni della diteggiatura e dell’imboccatura danno adito a un’intera lingua dal potenziale timbrico e dinamico esplosivo, arginato con sapienza da combinazioni ora materiche, aspre e puntute, ora grafiche. Oppure un solo suono è teso come un filo che improvvisamente si spezza e cade formando grovigli, nodi e ammassi. Pur potendo apparire astrusi, i tredici Aerobatics (manca il decimo, reperibile solo in cassetta) si confermano tra le incursioni di più lunga e rischiosa gittata nel composito universo parkeriano, prodigi di tecnica sopranistica al servizio di una nascente concezione musicale, perseguita tutt’oggi con incredibile determinazione ma presa allora per iperuranica autoreferenzialità: come il primo inoltrarsi di Coltrane nella selva di Giant Steps e il Bach dell’Arte della fuga o delle Goldberg.

Dalla Bona

 


 

DISTRIBUTORE

JTD

FORMAZIONE

Evan Parker (sop.).

DATA REGISTRAZIONE

Filadelfia, 21-7-75.