Cyrus Chestnut «Kaleidoscope»

2033

AUTORE

Cyrus Chestnut

TITOLO DEL DISCO

«Kaleidoscope»

ETICHETTA

HighNote

 


 

Rilassatezza, swing, eleganza, queste le principali caratteristiche dello stile di questo pianista di Baltimora ancora troppo misconosciuto al pubblico e alla critica europea. Ascoltate la superba versione di Darn That Dream o la delicata melodia di Gymnopédie No. 1 e vi renderete conto di trovarvi di fronte ad una situazione in cui una sapiente e impeccabile capacità creativa e strumentale si avvale del supporto ritmico di musicisti che conoscono a menadito i segreti dell’idioma jazzistico. E qui i nomi di Eric Wheeler (originario di Washington e già al fianco dei grandi nomi di oggi, da Stefon Harris a Tim Warfield, da Russell Malone a Terell Stafford) e Chris Beck (Wycliffe Gordon, Orrin Evans, Macy Gray, solo per citarne alcuni) danno lustro alla consueta abilità di Chestnut di avvalersi sempre di ritmiche di primissimo livello. Niente è lasciato al caso, nelle sue improvvisazioni, e mai titolo è stato più azzeccato di questo per una musica che altro non è se non uno sfavillante caleidoscopio di suoni e di emozioni. Ci piace molto l’intimismo di pezzi come Lord I Want To Be A Christian e Prayer For Claudine, un po’ meno la versione jazzata di Smoke On The Water (che continuiamo a preferire in veste hard rock) ma questa è comunque grande musica.

Gaeta

[da Musica Jazz, novembre 2018]

 


 

DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Cyrus Chestnut (p.), Eric Wheeler (cb.), Chris Beck (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

New York, aprile 2018.