Bill Carrothers «Duets with Bill Stuart»

1610

AUTORE

Bill Carrothers

TITOLO DEL DISCO

«Duets with Bill Stuart»

ETICHETTA

Birdology

 

 


 

Dopo aver suonato tanto con Carrothers a partire dal 1992, qui Bill Stewart lo affianca nei panni di un alter ego. L’assenza del contrabbasso sembra infatti compensata ovunque da estensioni sonore della batteria tanto sofisticate quanto mai gratuite, sempre in attentissimo dialogo con ciò che Carrothers elabora per la particolare circostanza del singolo pezzo. Il disco è peraltro introdotto da un Drum Prelude di Stewart in solo.

Tra gli immancabili reperti musicali del passato si inseriscono, cosa rara, ben quattro originali del pianista: A Squirrel’s Tale, in cui succede un po’ di tutto, compreso l’affiorare di una melodia Civil War; Vito, ballad melanconicissima che quasi rimanda al romanticismo storico; Vito’s Dream World, sorta di sound piece per suoni pianistici alternativi e capillari fantasie batteristiche; Death Of A Cigarette, blues ortodosso. Quattro differenti situazioni che rimandano ciascuna a qualcosa di noto per consegnarcisi come perfettamente inedite: neppure nello pseudo-sound piece incrociamo qualche cliché avant-garde. Ma questo per Carrothers è la regola generale e qui, come quasi sempre, lo spirito che anima tutte le esecuzioni del disco. Un Alone Together dai toni quasi onirici che Carrothers dedica alla moglie; un Off Minor declinato nelle più intriganti fantasie che questa superba pagina monkiana possa suggerire… un Taking a Chance On Love sospeso nell’aria, che ci fa volutamente avvertire il vuoto di bassi; un Tenting On The Old Campground (canto riesumato da The Blues And The Greys) eccezionalmente sradicato dalla sua storia… un mesto, raccolto Whiffenproof Song in solo, disposto in chiusura da emisimmetrico del Drum Prelude e conformemente alla tradizione di closing number legata a questa canzone dagli inizi del secolo scorso a Bing Crosby.

Attraverso un’eterogeneità forse favorita dal formato del duo, questo disco completa la dichiarazione di poetica enunciata dal precedente «After Hours» mostrando un Carrothers tanto radicale quanto particolarmente attento a evitare il superfluo. E lo avvertiamo dall’inizio alla fine.

Vitolo


 

DISTRIBUTORE

FORMAZIONE

Bill Carrothers (p.), Bill Stuart (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

1999.