Tingvall Trio «Beat»

2903

AUTORE

Tingvall Trio

TITOLO DEL DISCO

«Beat»

ETICHETTA

Skip

 


 

Ci sarà sempre qualcuno che continuerà a lastricare di paragoni la strada del Tingvall Trio. Loro non se ne curano e continuano a sfornare lavori di grande pregio. Il leader non tradisce la sua vena compositiva che mette concordia tra jazz, classica, tradizione folclorica scandinava e melodie che sfiorano il pop, il tutto rivestito di un’accurata eleganza e con abiti sempre nuovi di fabbrica. La melodia è il perno di tutta l’articolazione formale: carezzevole e posata (Den gamla eken, Beat), dagli accordi politonali di grande tensione (Hamnen), garbatamente ostinata e impetuosa per mano del fraseggio agile di Tingvall che apre verso volate frastagliate capaci di coprire diverse ottave (Spöksteg). L’armamentario di Calvo e Spiegel passa al tornio ogni accordo, impreziosendolo con invenzioni ritmiche audaci (I skuggorna, Beat Train). Non v’è traccia di noia, perché ogni brano tocca nuovi lidi. Così, anche i finimenti classici che impreziosiscono le compassate e meditative Den vilsna tomten e Heligt traboccano di pungente jazz.

Ayroldi

 


 

DISTRIBUTORE

IRD

FORMAZIONE

Martin Tingvall (p.), Omar Rodriguez Calvo (cb.), Jürgen Spiegel (batt., perc.).

DATA REGISTRAZIONE

Loc. e data scon.