Wayne Shorter «Without A Net»

3215

AUTORE

Wayne Shorter

TITOLO DEL DISCO

«Without A Net»

ETICHETTA

Blue Note

 


 

Shorter tuttora giganteggia. Da solista e da compositore. E dal vivo: viene da un tour europeo del suo quartetto questa magnifica summa che lui domina (specie con la voce tagliente del soprano). In quel torrente, però, ognuno dei partner sa come inserirsi: individuali o collettive, le improvvisazioni di Perez, Patitucci e Blade si succedono pressanti. Ovunque c’è un’atmosfera astratta ma viva, da scoprire a ogni ascolto. I brani (tutti di Shorter tranne Flying Down To Rio dal primo film di Astaire e Rogers) hanno anch’essi una storia: Orbits era in «Miles Smiles» e Plaza real nel repertorio dei Weather Report. Né mancano ghiotte citazioni. Un particolarissimo momento shorteriano è poi Pegasus: 23 minuti inseriti al centro dei 77 totali del cd. Lì, a contatto con il quintetto cameristico afroamericano Imani Winds, le ambizioni si fanno più raffinate. Ma una parte importante hanno sempre i bei fragori di Blade.

Maletto

 


 

DISTRIBUTORE

EMI

FORMAZIONE

(1) Wayne Shorter (sop., ten.), Danilo Perez (p.), John Patitucci (cb.), Brian Blade (batt.); (2) agg. Jeff Scott (corno), Valerie Coleman (fl.), Toyin Spellman-Diaz (oboe), Mariam Adam (cl.), Monica Ellis (fag.).

DATA REGISTRAZIONE

(1) loc. varie, 2011; (2) Los Angeles, Walt Disney Concert Hall, 8-12-10.