Stefano Bagnoli «Rimbaud»

2114

AUTORE

Stefano Bagnoli

TITOLO DEL DISCO

«Rimbaud»

ETICHETTA

Tuk Music

 


 

Viaggia con la poesia, Stefano Bagnoli: è quella di «Rimbaud», titolo del nuovo album firmato dal batterista milanese. La sua potrebbe essere la colonna sonora di un immaginario film dedicato al grande visionario della letteratura francese. Qui il compagno di avventure di Paolo Fresu e di tanti altri jazzisti fa tutto da solo (a eccezione del cameo finale di Umberto Petrin): oltre a comporre e a suonare percussioni e drum set, si cimenta con il contrabbasso, il pianoforte, il vibrafono e le tastiere. L’effetto è una sorta di «Tubular Bells», sonorizzazione virtuale di pensieri e rime del poeta di Charleville. Con momenti minimalisti (Suole di vento), siparietti ambient ed elettronici e omaggi ai ritmi brasiliani (Eternità). Il risultato è molto, molto anni Settanta. Ma con un autentico fascino.

Franchi

[da Musica Jazz, giugno 2018]

 


 

DISTRIBUTORE

Ducale

FORMAZIONE

Stefano Bagnoli.

DATA REGISTRAZIONE

2017.