Randy Weston «Portraits Of Duke Ellington / Portraits Of Thelonious Monk / Self Portraits»

1701

AUTORE

Randy Weston

TITOLO DEL DISCO

«Portraits Of Duke Ellington» / «Portraits Of Thelonious Monk» / «Self Portraits»

ETICHETTA

Verve

 


 

Weston è di nuovo a Parigi, perché è la costola francese della Verve che si è interessata a lui nel decennio meno fruttuoso della sua carriera. E fortunatamente concedendogli carta bianca. Il progetto ha infatti un’apparenza retrospettiva, ombelicale: affrontare Ellington, Monk e se stesso, in tre appositi cd. Ma l’importanza esistenziale che questa operazione ha per Weston trapela nell’originalità di quasi tutte le esecuzioni, realizzate in gran parte con un quartetto senza fiati (il vecchio amico Jamil Nasser al contrabbasso, Idris Muhammad alla batteria e il ghanese Eric Asante alle percussioni) e alcune in solo. Tra quelle memorabili, nel cd ellingtoniano, persino il canonico Caravan, anche per il suo svolgimento lentissimo, e al massimo livello Chromatic Love Affair. In quello monkiano, senz’altro Well You Needn’t, genialmente introdotto dalle percussioni con un ritmo che gradualmente si trasforma da pseudo-rock in Afro, e la medley finale di Off Minor e Monk’s Mood (erroneamente indicato come Thelonious), eseguito in solo. E nel «Self Portraits», almeno African Night e Night in Medina, entrambi in solo, e The Last Day, in duo con Nasser. Tutte esecuzioni che non travolgono, da ascoltare con cura, di cui gustare poesia e sapienza. Così Weston ha inteso inaugurare la sua renaissance.

Vitolo


 

DISTRIBUTORE

FORMAZIONE

Randy Weston (p.), Jamil Nasser (cb.), Idris Muhammad (batt.), Eric Asante (perc.).

DATA REGISTRAZIONE

1989.