Presentazione in live streaming del libro I Festival jazz in Italia: 1 dicembre

In diretta live streaming sulla pagina Facebook di Italia Jazz.

12310

In tempi in cui tutte le attività di spettacolo e cultura stanno vivendo ovunque un momento particolarmente difficile, il mondo del jazz sta reagendo programmando una serie di attività online, incluso lo svolgimento di veri e propri festival. In questo quadro si inserisce la presentazione del volume “I Festival jazz in Italia. Un’analisi di impatto sul territorio” (Manni Editori, 2020), frutto di una attenta ricerca promossa da Associazione I-Jazz e realizzata grazie al contributo del Mibact e coordinata dal Prof. Severino Salvemini, ordinario in Organizzazione e Management presso l’Università Bocconi di Milano. La presentazione avverrà martedì 1° dicembre alle ore 17.30 in diretta live streaming sulla pagina facebook.com/italiajazz.it
Oltre che dello stesso Prof Salvemini e delle due coautrici Costanza Sartoris e Arianna Riccardi, sono previsti gli interventi di Paolo Fresu, musicista e Presidente Federazione nazionale Il Jazz Italiano, di Corrado Beldì, Presidente Associazione I-Jazz, che riunisce la maggior parte del festival jazz italiani, e Francesco Martinelli, critico musicale, docente di Storia del jazz e autore della ricognizione storica inserita nello stesso volume. Modera il giornalista Roberto Valentino.
“I Festival jazz in Italia” rappresenta la prima ricerca approfondita che punta i riflettori sugli impatti economici, sociali e culturali dei festival jazz presenti sul territorio italiano. Supportato da strumenti metodologici differenti, Il Prof. Severino Salvemini e il suo gruppo di lavoro hanno  focalizzato la propria attenzione su 19 festival di dimensioni diverse, distribuiti geograficamente da Nord a Sud (da Umbria Jazz a Time In Jazz di Berchidda, da  Bergamo Jazz a Ambria Jazz, da JAZZMI  a Ravenna Jazz, da Fano jazz By The Sea a Sile Jazz, da Peperoncino Jazz a Fara Music Festival), esaminando le rispettive specificità, incluse le tipologie di pubblico cui fanno riferimento. Ne è quindi risultato uno spaccato significativo di una realtà spettacolare e culturale di grande vitalità, con rilevanti risvolti di visibilità territoriale e attrattiva turistica. Aspetti che confermano quanto la musica jazz nel nostro Paese sia ormai motore economico non indifferente.