Gregory Porter «Nat King Cole & Me»

3082

AUTORE

Mario Mariotti & Elia Moretti

TITOLO DEL DISCO

«Nat King Cole & Me»

ETICHETTA

Blue Note


L’idea è quella di trasformare in disco un musical che Porter aveva scritto per una rappresentazione teatrale. Nat «King» Cole scolpiva i suoi testi come un artigiano che rifinisce una delicata incisione. Con la sua enunciazione chiara, con il suo fascino irresistibile fece breccia nei cuori del pubblico di ogni colore. Nessuno come Gregory Porter probabilmente oggi sarebbe più indicato a dedicargli un omaggio come quello che stiamo recensendo. Un disco decisamente pop-oriented il cui valore aggiunto, oltre naturalmente alla splendida voce del cantante di Brooklyn, è la London Studio Orchestra diretta da Mendoza. Se l’esigenza è quella di ricavare dall’ascolto di un lavoro discografico il senso dell’avventura, della ricerca, il senso della scoperta dell’inconsueto, allora questo non è il disco che fa per voi. Se invece avete ancora voglia di ascoltare una bella voce sostenuta da musicisti straordinari allora comprate tranquillamente l’album. Molto meglio dedicarsi a questo disco che a tanta musica raffazzonata e pretenziosa come quella che sempre più spesso si ascolta in giro.

Gaeta

[da Musica Jazz, dicembre 2017]


DISTRIBUTORE

Universal

FORMAZIONE

Gregory Porter (voc.), Terence Blanchard (tr.), Christian Sands (p.), Reuben Rogers (cb.), Ulysses Owens (batt.), London Studio Orchestra, Vince Mendoza (arr., dir.).

DATA REGISTRAZIONE

Londra, maggio 2017.