Pasquale Innarella «Migrantes»

2959

AUTORE

Pasquale Innarella

TITOLO DEL DISCO

«Migrantes»

ETICHETTA

Alfa Music


Ispirato tanto a temi di stringente attualità quanto alla recente storia italiana (compresa quella della propria famiglia, di origine irpina), il nuovo progetto di Innarella conferma con forza i tratti distintivi della sua poetica. Primo fra tutti, il forte legame con la tradizione afroamericana, sostenuto da una visione critica alla base di un fertile processo creativo. Ciò emerge con particolare evidenza dal suono, dalle sfumature e dall’articolazione del fraseggio, in cui si colgono tracce di Ayler e Dewey Redman. Inoltre, il tratto rigoroso della scrittura – seppur non privo di un’intrinseca valenza melodica – reca una robusta impronta ornettiana. Innarella ha infatti composto sei degli otto brani in programma. A quattro piedi è firmata da Sallusti, mentre l’unico non originale è Yekermo sew di Mulatu Astatke. A loro volta, Sallusti e Altamura generano un’interazione dinamica, audacemente indirizzata sulle tracce di memorabili referenti quali Charlie Haden, David Izenzon, Henry Grimes, Ed Blackwell, Paul Motian, Charles Moffett. Da parte sua, Lo Cascio dimostra di aver mutuato ed elaborato elementi del primo Bobby Hutcherson, degno interlocutore di Eric Dolphy nel fondamentale «Out To Lunch!», e del Karl Berger membro dei gruppi di Don Cherry. Un disco che si gusta dalla prima all’ultima nota.

Boddi

[da Musica Jazz, febbraio 2018]


DISTRIBUTORE

Egea

FORMAZIONE

Pasquale Innarella (ten.), Francesco Lo Cascio (vib.), Pino Sallusti (cb.),
Roberto Altamura (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Roma, 2016.