Metamorphic «The Two Fridas»

1959

AUTORE

Metamorphic

TITOLO DEL DISCO

«The Two Fridas»

ETICHETTA

Discus

 


 

La terza uscita dell’ottetto guidato da Cole offre diverse prelibatezze. A iniziare dall’arrangiamento per piano trio di una medley (già eseguita nel precedente «Coalescence» da tutta la band), o meglio di una reinvenzione intorno a due gemme: Little Wing e Lonely Woman. È l’immaginario incontro tra Hendrix e Coleman, che Cole fonde senza far torto a nessuno e valorizzando entrambi, titolando il tutto Little Woman, Lonely Wing. Il tocco dell’arrangiatrice si apprezza anche nell’unico altro brano non composto da lei, la pensosa Truth scritta da Pete Fairclough. In generale, Cole mette in mostra abilità compositiva, mentre le tre improvvisazioni non lasciano il segno e non del tutto convincenti sono anche Digging For Memories e il brano eponimo, appesantiti da recitazioni di testi, anche se con ha eccellenti momenti strumentali. Un bell’esempio senza pecche della sua scrittura è, invece, The Mountains…, in equilibrio tra pregevoli momenti solistici e agire collettivo. Notevole anche Dark Thundering Moon, introdotto da un arcigno dialogo tra Dover e Bennet; poi la vena lirica e il senso del ritmo di Cole trascinano tutto il gruppo, con i fiati insistenti su un riff indovinato e una bella prova vocale della Andrew, che fa altrettanto in Deer Medicine. Qui la voce chiaramente improvvisa, accarezzata a turno dagli altri solisti.

Fucile

[da Musica Jazz, ottobre 2018]

 


 

DISTRIBUTORE

discus-music.co.uk

FORMAZIONE

Chris Williams (alto), John Martin (ten., sop.), Ollier Dover (cl. b.), Kerry Andrew (voc.), Laura Cole (p. p. el.), Seth Bennet (cb.), Ruth Goller (cb., b. el.), Johnny Hunter (batt.).

DATA REGISTRAZIONE

Bath, gennaio 2017 (due cd).