Wayne Horvitz European Orchestra «Live At The Bimhuis»

3347

AUTORE

Wayne Horvitz European Orchestra

TITOLO DEL DISCO

«Live At The Bimhuis»

ETICHETTA

Novara Jazz Series


Questa performance dal vivo è il frutto di precedenti esperienze condotte da Horvitz: prima in ambito didattico, decostruendo e ricostruendo alcune composizioni proprie secondo criteri cari all’amico e sodale Butch Morris; poi, traducendone le conclusioni con il Royal Room Collective Music Ensemble di Seattle. La formazione europea qui riunita gli era stata messa a disposizione da Corrado Beldì per una prima tenutasi al Novara Jazz Festival. La dimensione orchestrale giova al respiro e alla varietà delle sue composizioni. L’ascolto dell’iniziale Prepaid Funeral induce paralleli con l’Instant Composers Pool e la Globe Unity in virtù dell’approccio informale e dei successivi intrecci su un ostinato. Per contro, la più strutturata Daylight mostra affinità con il contributo dello stesso Horvitz alla New York Composers Orchestra. First Light è caratterizzata da puntillismo, un rarefatto lavoro sui timbri delle ance, dissonanze e clusters. Altri sviluppi informali scaturiscono, in una sorta di caos controllato, dalla sequenza quasi monkiana di Ironbound, mentre la ripetizione ossessiva di Disengenuous Fireflight genera sovrapposizioni che confluiscono in una marcetta stralunata. Infine, A Walk In The Rain recupera il groove e il sostrato del blues mettendo in evidenza la chitarra e la tromba con sordina ed effetto growl. Un percorso vario, ma coerente con i poliedrici interessi di Horvitz, condotto egregiamente dalla validissima formazione europea.

Boddi


DISTRIBUTORE

novarajazz.org

FORMAZIONE

Wayne Horvitz (dir.), Luca Calabrese, Eric Boeren (tr.), Gerhard Gschlössl, Wolter Wierbos (trne), Massimiliano Milesi (sop.), Silke Eberhard (alto), Edoardo Marraffa (ten.), John Dikeman (bar.), Alex Ward (chit., cl.), Alexander Hawkins (p.), Danilo Gallo (cb.), Zeno De Rossi (batt.)

DATA REGISTRAZIONE

Amsterdam, 4-10-14