Günter Baby Sommer «Baby’s Party»

2341

AUTORE

Günter Baby Sommer

TITOLO DEL DISCO

«Baby’s Party»

ETICHETTA

Intakt

 


 

È una festa di compleanno ad aver fornito lo spunto per la realizzazione di questo disco. Il festeggiato Sommer ha settantacinque anni, molti dei quali trascorsi a suonare con i pesi massimi della musica improvvisata. L’ospite invitato al party ha trent’anni di meno e una bella carriera consolidata, destinata a durare ancora parecchio. Paiono pochi due soli partecipanti, di cui uno è il padrone di casa, per far festa sul serio e invece bastano eccome. Gli undici cocktail serviti sono spumeggianti assai e mantengono sempre alta l’attenzione. In realtà ci sono altri due ospiti: gli autori dei due brani non firmati da Sommer: Frederic Weatherly, che serve al tavolo il classico Danny Boy, e Duke Ellington coinvolto per l’occasione con In A Sentimental Mood posto in chiusura. Perfetta l’intesa tra i due protagonisti, che paiono conoscersi da sempre. Bönner disegna frasi perfettamente incastonate nelle raffinate trame ritmiche delineate con misurata energia da Sommer. Questi cambia marcia ripetutamente e si avvale di un ampio armamentario percussivo etnico, tra cui uno scacciapensieri che funge da supporto alla ruminazione di Brönner in Second Shot. I due privilegiano la dimensione melodica, anche quando è una traccia appena visibile, come in Flinke Besen, e mettono del colore ovunque senza mai esagerare. Catturano da subito l’attenzione con la briosa Apéro con brio e nei brani successivi non si risparmiano nell’elargire un campionario di soluzioni che conciliano il puro relax e la ricerca più raffinata, lasciando spazio anche ad atmosfere più raccolte, per esempio in A Soft Drink In Between dove fa capolino una kalimba. Bella festa.

Fucile

[da Musica Jazz, dicembre 2018]

 


 

DISTRIBUTORE

Goodfellas

FORMAZIONE

Till Brönner (tr., flic.), Günter Baby Sommer (batt., perc.).

DATA REGISTRAZIONE

Winterthur, 5,6-12-2017.